TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Deduzioni forfettarie autotrasporto a 48 euro

E-mail Stampa PDF

Il 19 luglio il ministero dei Trasporti ha annunciato l'importo da usare dalle piccole e medie imprese di trasporto per le deduzioni forfettarie delle spese non documentate nella dichiarazione dei redditi relativa al 2018. Ora si apre la partita delle regole.


Euro consegna mano mano Fotolia 162202624 XSIl ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha trovato i venti milioni in più che aveva promesso agli autotrasportatori per le deduzioni forfettarie delle spese non documentate delle piccole imprese che hanno la contabilità semplificata, portando così l'importo giornaliero per i viaggi fuori dal Comune di residenza dell'azienda a 48 euro (per quelli interni al Comune la somma è pari al 35%). Sono tre euro in meno rispetto all'anno precedente, ma poteva andare peggio se non si fossero trovate le risorse aggiuntive e il presidente di Confartigianato Trasporti e Unatras, Amedeo Genedani, si dichiara soddisfatto: "Diamo atto al Ministro Toninelli di aver mantenuto l'impegno con la categoria", ha dichiarato. "Le deduzioni forfettarie costituiscono una flat tax ante litteram, riducono le tasse e sostengono il reddito di tutte le microimprese del settore che garantiscono flessibilità e professionalità a tutta la filiera", ha speigato, aggiungendo che nei prossimi anni tale importo dovrà corrispondere almeno alla trasferta riconosciuta per il dipendente autista. Secondo Confartigianato, questa somma permette di recuperare mediamente ottomila euro per ogni impresa che ne ha diritto.
Chiuso questo fascicolo, le associazioni dell'autotrasporto si preparano all'incontro con il ministro dei Trasporti del 23 luglio, dove saranno all'ordine del giorno i divieti e i limiti imposti dall'Austria lungo l'asse del Brennero, la pubblicazione dei costi minimi dell'autotrasporto da parte dello stesso ministero e provvedimenti verso chi supera i termini di pagamento delle fatture dei vettori. "terminata la partita delle risorse ora dobbiamo pensare alle regole", conclude Genedani.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4113

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed