TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Inizia autotrasporto Tir tra Cina e Russia

E-mail Stampa PDF

Dopo nuovo accordo firmato da Mosca e Pechino per agevolare il trasporto merci su strada tra i due Paesi ha permesso il primo viaggio pilota in regime Tir da Tianjin a Tver.


DTrans camion confine Cina RussiaQuello che si è concluso il 15 aprile 2019 non è certo il primo trasporto stradale tra Cina e Russia, ma è il primo compiuto in regime Tir, che ha permesso all'autoarticolato di percorrere 9300 chilometri in dodici giorni, evitando perdite di tempo per i controlli alla frontiera. Il camion appartiene all'autotrasportatore russo D-Trans, membro dell'Asmap, l'Associazione Russa dei trasportatori stradali internazionali.
Questa "pietra miliare", come la definisce l'organizzazione mondiale dell'autotrasporto Iru, avviene nell'anno in cui si celebrano i 70 anni della Convenzione Tir e dell'instaurazione di relazioni diplomatiche tra Cina e Russia. Ma ciò che ha permesso questo trasporto è un nuovo accordo internazionale per il trasporto su strada tra le Autorità cinesi e russe che ha rimosso i vincoli precedenti, facilitando così l'accesso ai territori di entrambi i Paesi.
La Iru spiega che "secondo gli esperti, il trasporto porta a porta di merci su strada in regime Tir lungo questo percorso sarà, in media, tre volte e mezzo più veloce rispetto al mare e una volta e mezzo più veloce rispetto alla ferrovia, con costi totali comparabili", aggiungendo che "dopo l'apertura di altri quattro valichi di frontiera abilitati al Tir in Cina, questo primo trasporto di questo tipo mostra i benefici pratici per la Cina, la Russia e i Paesi lungo il percorso Belt and Road per raccogliere i frutti economici e di sviluppo che il trasporto internazionale su strada può offrire".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1944

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca