TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sequestro per coop autotrasporto a Bologna

E-mail Stampa PDF

La Guardia di Finanza ha sequestrato 750mila euro al responsabile di una cooperativa bolognese che non ha versato un acconto Iva per migliaia di euro.


Guardia Finanza agenti sfogliano archivioLa cooperativa di autotrasporto, di cui gli inquirenti non forniscono il nome, non ha versato un'ingente somma come acconto Iva per l'anno 2017, nonostante l'avviso di accertamento, quindi il Giudice per le indagini preliminari di Bologna ha disposto il sequestro cautelare al suo responsabile, un uomo di sessant'anni residente a Bologna, di beni per un importo complessivo di 750mila euro. La decisione arriva dopo un'indagine sulla consistenza del patrimonio dell'uomo dalla Procura, se segnalazione dell'Agenzia delle Entrate. Per un lungo periodo di tempo la società ha continua a operare senza versare l'imposta, cosa che avrebbe potuto fare anche a rate.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2532

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca