TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pastori sardi contro l’autotrasporto del latte

E-mail Stampa PDF

La dura protesta degli allevatori sardi contro il crollo dei prezzi del latte coinvolge anche i camion che lo trasportano, con blocchi stradali e sversamenti del contenuto delle autocisterne.


I veicoli industriali che trasportano latte sfuso o confezionato, ma in alcuni casi anche carne, sono diventati uno dei principali bersagli della protesta che i pastori sardi stanno attuando contro il crollo del prezzo del latte, sceso a sessanta centesimi al litro, una cifra che non coprirebbe i costi. Oltre a versare sulla strada i propri bidoni pieni di latte, alcuni pastori hanno fatto lo stesso con il contenuto di alcune cisterne, dopo averle fermate lungo la strada. La stampa locale riposta anche episodi di violenza, come quello avvenuto a Burcei, dove una dozzina di uomini incappucciati hanno accerchiato un'autocisterna diretta allo scarico in un caseificio, obbligando l'autista a restare in cabina mentre aprivano i condotti, versando tremila litri di latte sulla strada. Pare che episodi simili siano avvenuti in precedenza a Villacidro e due volte a Ortacesus.
In un altro caso segnalato dall'emittente SardegnaLive, un getto di latte è stato lanciato contro la cabina di un camion entrando in cabina e investendo l'autista perché il finestrino era aperto. Per fortuna l'incidente non ha causato alcun danno a cose e persone e l'autista ha avuto il buon senso di non reagire. I pastori hanno bloccato i camion anche vicino ai porti. Il 10 febbraio un centinaio di loro ha bloccato a Porto Torres un autoarticolato frigorifero proveniente da Genova, carico di carne suina, chiedendo l'intervento della Autorità sanitarie perché sostenevano che il carico non era in una condizione regolare. È dovuta intervenire la Polizia per liberare il veicolo. Blocchi stradali si sono registrati ieri anche sulla Statale 131, la principale arteria che collega il nord con sud dell'isola. Anche in Toscana si registra il fermo con sversamento del latte di un'autocisterna, in Val d'Orcia. Questi casi mostrano come l'esasperazione dei pastori si stia rivolgendo, anche in modo violento, contro gli autotrasportatori che in questa vicenda non hanno responsabilità.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1745

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed