TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Conftrasporto approva la Finanziaria 2019

E-mail Stampa PDF

La Confederazione dell'autotrasporto esprime soddisfazione per le misure dedicate al settore contenute nella Legge di Bilancio, ma critica la mancanza delle risorse per il rinnovo del parco circolante e quelle aggiuntive per i pedaggi autostradali.


Actros rossi autostrada ponte rastrematoIl segretario generale di Fai-Conftrasporto, Andrea Manfron, ha espresso l'8 gennaio 2018 soddisfazione sulla Legge di Bilancio 2019 che risponde in buona parte alle richieste della confederazione, sottolineando il mantenimento delle risorse per il rimborso delle accise sul gasolio. La Finanziaria conferma i 240 milioni di euro di fondi per l'autotrasporto, che coprono gli investimenti per il rinnovo del parco veicolare, al rimborso per il pedaggio autostradale, agli incentivi per la formazione, ai benefici fiscali per il recupero forfettario del contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi assicurativi e la deduzione forfetaria delle spese non documentate. "Un risultato storico è l'affidamento delle revisioni dei mezzi pesanti anche a officine private, conclusione di una mirata e continuativa opera di sensibilizzazione della Fai-Conftrasporto nei confronti delle istituzioni", precisa Manfron.
Il segretario di Fai-Conftrasporto non è invece convinto del provvedimento che dovrebbe incentivare le assunzioni dei giovani autisti perché, pur essendo "apprezzabile nello spirito", appare "contorta nella sua applicazione e certamente limitata nei fatti". La confederazione dell'autotrasporto segnala anche che nella Finanziaria mancano due provvedimenti importanti: "Dobbiamo evidenziare con rammarico l'assenza nel provvedimento in esame delle annunciate misure per il rinnovo del parco circolante e le risorse aggiuntive dedicate specificatamente al rimborso compensato del pedaggio, assolutamente indispensabili per accompagnare in modo sostenibile le imprese verso una mobilità pulita e sicura". Manfron auspica che si proceda nella strada tracciata con il Governo "per fissare un percorso di crescita e riforma del settore salvaguardando le imprese italiane rispetto a fenomeni di concorrenza sleale e dumping sociale".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2727

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed