TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Fita chiederà parte offesa in crollo Morandi

E-mail Stampa PDF

L'associazione dell'autotrasporto artigiano aderente a Cna annuncia che chiederà di essere riconosciuta come parte offesa nel futuro processo sul crollo del viadotto Polcevera dell'autostrada A10.

A10 viadotto Morandi crollo alto fntVdFLa Fita intende presentarsi al processo che sarà istruito per il crollo del ponte Morandi di Genova in quanto ente di rappresentanza collettivo come parte offesa o comunque vittima. "I fatti che progressivamente emergono dalle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Genova, come riportati dalla stampa stanno evidenziando gravi responsabilità dei soggetti che avrebbero dovuto vigilare e garantire la sicurezza dell'opera e la qualità e l'economicità dei servizi", scrive l'associazione degli autotrasportatori in una nota. "A pagarne le conseguenze sono le imprese di trasporto su strada di persone e merci e i loro dipendenti, nonostante debbano versare ingenti somme per fruire dei servizi autostradali a concessionari che agiscono in regime di monopolio incontrollato".
La Fita prosegue affermando che "nel caso specifico, i fatti e i comportamenti oggetto d'indagine costituiscono, a parere dei legali incaricati da Cna Fita, condotte gravemente colpose, che possono mettere in pericolo e/o ledere i diritti collettivi e individuali di imprese e lavoratori". Quindi, conclude la nota, "la Fita che da sempre è impegnata a favore della collettività, oltre che dei propri iscritti, forte dell'indubbio ruolo di rappresentanza esercitato in Italia e all'estero, e seguita dal professor avvocato Carlo Golda del Foro di Genova, chiederà di essere riconosciuta offesa, o comunque vittima, nel procedimento inerente il crollo del ponte autostradale di Genova".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2257

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed