TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autamarocchi rinnova e potenzia la flotta

E-mail Stampa PDF

A dicembre 2018, l'azienda di autotrasporto e logistica triestina ha firmato un contratto con Mercedes-Benz per l'acquisito di cinquanta trattori Actros 1842 LS Euro VI.


Autamarocchi Actros viadottoLa società di trasporto triestina rinnova la fiducia nei veicoli industriali Mercedes-Benz con un ordine di cinquanta unità, che serve per aggiornare e potenziare la flotta dedicata all'autotrasporto e che conta circa duemila veicoli che operano soprattutto nel trasporto di container. La società ha scelto il modello Actros 1842 LS Euro VI equipaggiato con i migliori sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione. "Il controllo dei processi è il nostro must. In questo senso, abbiamo trovato in Mercedes-Benz Trucks Italia il partner ideale, i cui veicoli si avvalgono di tecnologie all'avanguardia, in grado di offrire affidabilità, sicurezza ed efficienza. Per questo motivo, ancora una volta, abbiamo voluto proseguire il rinnovo della nostra flotta con 50 Actros 1842 LS Euro VI dotati di Safety Package che include i più evoluti sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida e un comfort studiato per le esigenze del conducente", ha dichiarato Ervino Harej, vice-direttore generale di Autamarocchi.
Maurizio Pompei, Amministratore Delegato di Mercedes-Benz Trucks Italia ha commentato: "Siamo orgogliosi che Autamarocchi, nostro cliente dal 2011 con un parco di oltre trecento veicoli Mercedes-Benz Trucks, abbia confermato la sua preferenza per il nostro marchio. Vogliamo offrire ai nostri clienti servizi intelligenti ed innovativi nel campo dell'ecologia, sicurezza e del comfort. Autamarocchi ha scelto per i suoi mezzi i sistemi di assistenza alla guida più sofisticati presenti sul mercato: il Predictive Powertrain Control e l'Active Brake Assist 4. Questi sistemi incrociano i dati del veicolo con quelli provenienti dall'ambiente esterno rilevati tramite radar, telecamere e GPS per offrire un'assistenza attiva e costante alla guida. L'obiettivo è quello di ridurre ulteriormente i consumi e le emissioni di CO2 ed aumentare la sicurezza. L'Active Brake Assist 4, frenando autonomamente, è addirittura in grado di evitare un possibile impatto con un altro veicolo o un pedone in movimento".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2837

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca