TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Codacons denuncia ministro Toninelli per divieti camion

E-mail Stampa PDF

L'associazione dei consumatori ha presentato a 104 Procure italiane una denuncia penale contro l'inosservanza della sentenza del Tar Lazio sul calendario dei divieti di circolazione dei veicoli industriali, mentre le sigle dell'autotrasporto sostengono che molte Prefetture non concedono più deroghe all'autotrasporto.


Cartello divieto accesso camionEsplode il conflitto tra Codacons e associazioni degli autotrasportatori sulle norme che regolano i divieti di circolazione dei veicoli industriali con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate, dopo la sentenza del Tar del Lazio del 22 maggio 2018, che accoglie un ricorso dell'associazione dei consumatori contro il Decreto ministeriale che stabilisce i divieti del 2018. Da un lato, il Codacons denuncia il nuovo ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, presso 104 Procure italiane per non avere diramato nuove disposizioni sui divieti conseguenti alla sentenza del Tar Lazio, soprattutto per quanto riguarda le deroghe concesse dai Prefetti che, secondo la sentenza, devono essere circostanziate, motivale e fondate su presupposti specifici.
Gli esposti chiedono di avviare indagini per omissione di atti d'ufficio, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice, inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità e concorso in omicidio colposo o lesioni nei casi in cui si siano registrati incidenti con morti o feriti riconducibili alla presenza di veicoli industriali sulle strade. L'esposto chiede anche di accertare se la Polizia Stradale abbia sanzionato i veicoli industriali che viaggiavano durante i divieti, considerando che i Decreti ministeriali sono stati annullati dal Tar e chiede al ministero dell'Interno d'istruire la Polstrada per "impedire domenica prossima la circolazione dei veicoli industriali in deroga".
Sul fronte opposto, una decina di sigle dell'autotrasporto ha scritto al ministero per chiedere un incontro urgente "in considerazione del comportamento di alcune Prefetture che stanno negando il riconoscimento delle autorizzazioni per la circolazione in deroga nei giorni di divieto", un comportamento che "potrebbe creare un danno all'intero settore nonché più in generale all'economia italiana".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1604

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed