TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Prime reazioni autotrasporto su modifiche approvate dall’Europarlamento

E-mail Stampa PDF

Il 6 giugno 2018, sei associazioni degli autotrasportatori di altrettanti Paesi hanno inviato una lettera agli europarlamentari sulla parte del Pacchetto Mobilità approvata il 4 giugno dalla Commissione Trasporti, relativa a tempi di guida e riposo degli autisti, cabotaggio stradale e distacco transnazionale.

Actros ponte rastrematoLa lettera ai parlamentari europei è firmata da Febetra (Belgio), Fntr (Francia), TLN (Paesi Bassi), Nordic Logistics Association (Scandinavia) e Conftrasporto (Italia), illustrando la loro posizione comune sulle modifiche approvate dalla Commissione Trasporti dell'Europarlamento il 4 giugno. È una posizione che esprime sia consenso, sia critiche sui tre fascicoli approvati, ossia distacco trans-nazionale, tempi di guida e di riposo e cabotaggio stradale. Sul distacco trans-nazionale, le associazioni sono in forte disaccordo con "ogni regola che esclude una gran parte delle attività dell'autotrasporto dalla direttiva generale sul distacco", approvando invece il miglioramento dello scambio d'informazioni tra i Paesi e l'istituzione di una dichiarazione di distacco per ogni operazione di trasporto.
Sulla parte relativa ai tempi di guida e di riposo degli autisti, le associazioni approvano l'obbligo di far tornare al domicilio il conducente ogni tre settimane, per combattere il cosiddetto "nomadismo", così come quelle che impediscono (o almeno condizionano) il riposo settimanale in cabina. Le associazioni sono favorevoli anche alla deroga di due ore per rientrare in sede e all'introduzione di alcune modifiche al nuovo cronotachigrafo.
Sul cabotaggio stradale, le associazioni dell'autotrasporto si oppongono a qualsiasi tipo di liberalizzazione fino a quando non saranno rese omogenee le regole sociali in tutta l'Unione. Sono contrarie anche a limite temporale, invece di quello attuale di numero di viaggio, delle attività di cabotaggio, mentre sono favorevoli all'estensione dei tempi di guida e delle norme sul cabotaggio anche ai veicoli con massa complessiva uguale o superiore a 2,4 tonnellate.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2042

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed