TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autotrasporto Salerno proclama fermo per il porto dal 21 al 25 maggio

E-mail Stampa PDF

Il Coordinamento Fai della città campana protesta contro i gravi problemi della viabilità interne ed esterna allo scalo e avvia l'agitazione degli operatori. La mattina dell'8 maggio si apre un Tavolo tecnico all'Autorità Portuale, indetto da Capitaneria di Porto, con ASP e terminalisti e attività del porto.


Salerno terminal container seraAnche gli autotrasportatori salernitani soffrono di lunghe attese per il carico e lo scarico delle merci nel porto e ora si stanno mobilitando per spingere l'Autorità di Sistema Portuale ad affrontare questa situazione. I problemi derivano dal forte sviluppo del traffico portuale, soprattutto quello degli autoveicoli nuovi e dei rotabili, cui non corrisponde un adeguamento dell'infrastruttura viaria, come spiega a TrasportoEuropa Angelo Punzi, segretario regionale Coordinamento Fai: "La viabilità interna ed esterna al porto è diventata ormai insostenibile per gli autotrasportatori e per i cittadini. Per i primi ciò si traduce in ore di attesa per caricare e ingorghi dentro e fuori il porto. Oggi un veicolo industriale riesce a compiere mediamente un viaggio e mezzo al giorno, contro i tre o quattro di qualche anno fa, rendendo improduttiva l'attività".
Un punto critico è il viadotto Gatto, che conduce dalla città all'area portuale: "Era stato progettato solamente per i veicoli industriali diretti alle banchine, quindi ha una corsia per senso di marcia e non ha corsia d'emergenza. Poi alcune modifiche della viabilità cittadina hanno spinto anche gli automobilisti a usarlo, creando intasamenti nelle ore di punta. Inoltre, il suo fondo è cosparso di buche". La Fai ha alcune proposte concrete che potrebbe ridurre la congestione, come riaprire via Benedetto Croce al traffico in entrambe le direzioni, togliendo così le autovetture dal viadotto Gatto e intervenire su alcuni punti della viabilità. "Bisogna anche sistemare la circolazione interna al porto, che oggi avviene senza alcuna indicazione o regole", aggiunge Punzi.
L'associazione degli autotrasportatori porterà le sue proposte alla prima riunione del Tavolo tecnico indetto dalla Capitaneria di Porto per l'8 maggio, cui parteciperanno anche i vertici dell'Autorità di Sistema Portuale e i rappresentanti degli altri operatori portuali. Intanto, la Fai ha proclamato un fermo dell'autotrasporto di cinque giorni, dal 21 al 25 maggio.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 751

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed