TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Reazioni dell’autotrasporto all’incidente sull’A21

E-mail Stampa PDF

Dopo il grave incidente del 2 gennaio 2017 che ha coinvolto due camion e un'autovettura, le associazioni degli autotrasportatori intervengono sulle polemiche che ne sono seguite.


Autostrada A21 incendio 2Gennaio2018 2-FntVdFPoche ore dopo l'incendio che sull'autostrada Piacenza-Brescia ha distrutto due autoarticolati e un'autovettura, causando la morte di sei persone, sono iniziati i commenti e le polemiche, che hanno interessato soprattutto l'autotrasporto. Una prima risposta viene da Andrea Manfron, segretario generale di Fai-Conftrasporto, che "richiama alla cautela fantomatici esperti di circolazione e sicurezza stradale che, non ancora ricostruita la dinamica dell'incidente, si lasciano andare a facili e improvvide dichiarazioni, individuando con certezza (la loro) i colpevoli". Manfron aggiunge che "solo appurata la reale dinamica degli eventi si potrà fare un'analisi seria dell'accaduto".
TrasportoUnito interviene invece sulla polemica relativa al trasporto stradale di merce pericolosa. Infatti, l'incendio è scaturito da un'autocisterna di benzina travolta dall'autoarticolato carico di sabbia mentre era in coda. "Un carico di merce pericolosa resta tale sia che viaggi in autostrada o su un treno (e i fatti di Viareggio lo hanno drammaticamente dimostrato), o in nave o aereo. Le merci sono e restano pericolose a prescindere dal mezzo di trasporto", afferma il segretario generale dell'associazione, Maurizio Longo.
Longo aggiunge che "non si capisce bene dove dovrebbero viaggiare le merci pericolose o i carichi infiammabili. Forse sulle provinciali, attraversando centri abitati oppure su ferrovie che presentano comunque gli stessi rischi di un autostrada? Lo Stato italiano continua a garantire un minimo di rimborso sui pedaggi autostradali, diventati comunque insopportabili, proprio per favorire il dirottamento dei traffici merci dalla rete ordinaria a quella autostradale, ritenuta a minor rischio".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 4319

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed