TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autotrasporto con i sindaci della Valle Stura

E-mail Stampa PDF

Dopo i gravi disagi causati dalle nevicate del 6 novembre 2017 sulla Statale del colle Maddalena, l'associazione AstraCuneo denuncia il coordinamento della circolazione in tutta la valle.


Autostrada Brennero neve notteDurante questa prima nevicata invernale, diversi veicoli industriali sono rimasti bloccati sulla Statale 21 nell'alta Valle Stura mentre montavano le catene da neve, generando le proteste degli abitanti e anche di qualche collega. Sulla vicenda interviene l'associazione AstraCuneo: "Ancora una volta la causa dei problemi è generata da una mancanza di coordinazione del traffico lungo tutta la valle: non solo l'assenza di piazzole di sosta adeguate che possano permettere il montaggio delle catene, ma anche poca informazione sullo stato delle strade e la mancanza di gestione del flusso di traffico hanno causato il caos", ha dichiarato il presidente Diego Pasero.
Il valico internazionale della Maddalena e l'impianto d'imbottigliamento dell'acqua Sant'Anna generano un flusso notevole di veicoli pesanti nella valle "ed è proprio per questo che tutti devono tenersi pronti ad affrontare nel migliore dei modi situazioni di questo tipo con largo anticipo, tutti a partire proprio dagli autotrasportatori", afferma l'associazione. Già a settembre, l'Astra aveva organizzato un incontro con le istituzioni italiane e francesi per affrontare le questioni relative alla circolazione sulla Maddalena, che si ripetono ogni anni, chiedendo l'intervento degli enti interessati.
Astra chiede un coordinamento unitario per creare aree di filtraggio e controllo negli attuali piazzali disponibili (Piano Quinto, Moiola, Demonte, Vinadio, Bersezio). In queste aree gli autotrasportatori otterrebbero informazioni e potrebbero montare le catene da neve, se necessarie. Inoltre, le Autorità di controllo potrebbero verificare il montaggio di pneumatici invernali. "Condanniamo chi si immette sulla strada senza i dovuti equipaggiamenti da neve, invitiamo continuamente i nostri associati a essere preparati a situazioni di emergenza, non vogliamo chiaramente che i camion siano etichettati sempre come un problema", conclude l'associazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 956

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed