Sgominata banda di ladri carte gasolio camion

Stampa

La Polizia di Trento ha attuato misure cautelari verso sei persone accusate di far parte di un'organizzazione internazionale specializzata nel furto di carte carburante d'imprese di autotrasporto.


Polizia auto Lancia AvantiSecondo gli inquirenti, la banda avrebbe sottratto le card a diverse aziende con sede in dieci province italiane e tre austriache, prelevando gasolio per almeno un milione di euro. L'indagine è stata svolta per due anni dalla Polizia italiana in collaborazione con quella austriaca, bulgara e macedone e i sei indagati sono accusati di associazione per delinquere, furto aggravato, indebito utilizzo di carte di credito e reato transnazionale. La Polizia ha individuato almeno dodici persone dell'organizzazione, di cui quattro sono in carcere, tre agli arresti domiciliari e cinque a piede libero.
Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la banda avrebbe rubato ben 150 carte carburante di diverso tipo a Trento, Treviso Ferrara, Modena, Piacenza, Brescia, Bergamo, Pavia, Torino, Novara, con le quali avrebbe prelevato 180mila litri di gasolio addebitandolo alle imprese di trasporto titolari in distributori italiani e austriaci. Le vittime di tali furti sono quattordici aziende italiane e dodici austriache. Il carburante così rubato era poi venduto a terzi a un prezzo inferiore rispetto a quello alla pompa.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: