TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autotrasporto denuncia ritardi Motorizzazione in Sardegna

E-mail Stampa PDF

Confartigianato Trasporti Sardegna denuncia i lunghi tempi per le immatricolazioni e le revisioni dei veicoli per svolgere gli esami delle patenti di guida. Presentata un'interrogazione parlamentare.


Secondo l'associazione degli autotrasportatori artigiani, in Sardegna la Motorizzazione Civile impiega mediamente sei mesi per completare l'iter di un'immatricolazione in contro terzi, tredici mesi per una revisione e sei mesi per un esame di guida. "Da più di un anno e mezzo, infatti, le motorizzazioni di Sassari, Cagliari, Nuoro e Oristano si trovano a operare con un livello di personale talmente residuale da non
riuscire a garantire, in tempi consoni e certi, operazioni come revisioni, collaudi, immatricolazioni, variazioni ed esami patenti", spiega l'associazione.
Dopo la denuncia, Confartigianato Trasporti ha chiesto un "immediato, improrogabile e inderogabile intervento a tutela del sistema dei trasporti delle merci e delle persone e di tutta la popolazione della Sardegna". La prima azione è stata un'interrogazione parlamentare presentata da sette deputati al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio. "Quest'atto parlamentare finalmente squarcia il buio dell'ultimo anno
sulle Motorizzazioni sarde", afferma Giovanni Antonio Mellino, presidente di Confartigianato Trasporti Sardegna, e vicepresidente
Nazionale dei Trasporti. "Ed è solo l'inizio di una situazione che deve essere risolta e che da troppo tempo sta creando disagi".
L'interrogazione parlamentare riassume i problemi degli ultimi due anni e afferma che nell'Isola è in atto "un collasso del sistema delle motorizzazioni". Ciò sarebbe causato anche da una scarsità di organico delle Motorizzazioni e del mancato trasferimento del personale dalle Provincie.
"A fronte di un consistente introito complessivo annuo, che si aggira attorno ai 12,4 milioni di euro, proveniente dalle quattro Motorizzazioni sarde il servizio offerto appare, ad avviso degli interroganti, inadeguato: secondo recenti dati, circa un milione di euro arriva dalle revisioni dei mezzi pesanti, 1,2 milioni dagli esami per il rilascio delle patenti di guida, 6 milioni da immatricolazioni, reimmatricolazioni e duplicati di carte di circolazione e 4,2 milioni dalle revisioni delle auto nelle officine autorizzate che le svolgono sotto il controllo delle stesse Motorizzazioni", si legge sul documento.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1200

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed