TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Offerta di azioni Traton prima dell’estate

E-mail Stampa PDF

Il 14 maggio 2019, il Consiglio di Sorveglianza e quello di Amministrazione del Gruppo Volkswagen hanno deciso di avviare la cessione di parte delle azioni della holding che controlla Man e Scania. Il Gruppo investe un miliardi per produrre batterie elettriche per autoveicoli.


Traton logoNel 2018, il Gruppo Volkswagen decise di scorporare le società che producono veicoli industriali, tra cui spiccano Man Trucks e Scania, per inserirle in una nuova holding, chiamata Traton. Diversi analisti hanno visto in questa operazione anche una soluzione per immettere nel mercato questi marchi per recuperare liquidità, senza coinvolgere quelli delle autovetture. In effetti, tra il 2018 e il 2019 emersero alcune indiscrezioni su una possibile offerta pubblica di acquisto per parte di Traton, senza però alcuna azione concreta. Oggi il Gruppo tedesco annuncia che i Consigli di Sorveglianza e Amministrazione hanno "deciso di preparare una Ipo per Traton SE da lanciare prima della pausa estiva, soggetta a ulteriori sviluppi del mercato", senza però fornire ulteriori informazioni.
Nel 2018, i marchi di Traton hanno venduto 233mila veicoli, con una crescita del 14% rispetto all'anno precedente. Man ha venduto 102.560 veicoli industriali (+14%) e Scania ne ha venduti 96.480 (+6%), mentre i rimanenti 36.360 sono stati venduti dalla sudamericana Volkswagen Caminhões e Ônibus. In Europa, il Gruppo ha venduto 116.690 veicoli, con una crescita del 9%. Nelle riunioni di oggi sono state prese altre importanti decisioni. Il Consiglio di Sorveglianza ha approvato investimenti per circa un miliardo di euro per costruire uno stabilimento per la produzione di batterie elettriche per autoveicoli, che avverrà tramite la collaborazione con un'altra azienda di cui però non è svelato il nome. L'impianto sorgerà in Bassa Sassonia e conferma l'indirizzo del Gruppo verso lo sviluppo della mobilità elettrica.
Inoltre, saranno cercate soluzioni per le controllate Man Energy Solutions (ES) e Renk AG, che potrebbero consistere anche in una loro vendita parziale o totale. Da queste decisioni emerge la necessità di cedere parte degli asset che non coinvolgono le autovetture per recuperare risorse da investire nella ricerca e nella filiera dell'elettromobilità. "Nei prossimi anni creeremo nuove aree di business nell'ottica di offrire servizi di mobilità innovativi" ha dichiarato Herbert Diess, Ceo del Gruppo Volkswagen. "Si tratta di allineare il Gruppo Volkswagen perché giochi un ruolo decisivo nel dare forma alla sostanziale evoluzione della nostra industria. Queste decisioni sono pietre miliari importanti per il futuro del Gruppo".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 560

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed