TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Renault venderà più furgoni in Cina

E-mail Stampa PDF

Durante una conferenza stampa tenuta ad aprile 2019 a Parigi, i vertici della multinazionale francese hanno presentato il bilancio dello scorso anno nel settore dei veicoli industriali e annunciato gli sviluppi per il 2019.


Carico frutta Renault MasterLa divisione Veicoli Commerciali di Renault ha chiuso un 2018 positivo, come ha spiegato il suo direttore Denis Le Vot: "Per le vendite andato molto bene. Abbiamo registrato una crescita globale del 34 percento, con vendite fuori dall'Europa per un 45 percento del totale". Il manager prosegue illustrando le politiche della Casa francese per l'immediato futuro. "Abbiamo in mente tre tappe da affrontare: l'espansione in Cina con la joint con Jimbei, l'aumento dell'offerta di mezzi commerciali elettrici e la crescita dell'Alleanza con Nissan e Mitsubishi".
L'obiettivo della joint venture RBJAC (Renault Brilliance Jinbei Automotive Company) è di diventare uno dei principali attori del mercato dei veicoli commerciali in Cina. Il Gruppo Renault e Brilliance uniscono le forze per produrre e vendere veicoli commerciali in Cina in tre segmenti chiave: minivan, furgoni leggeri e furgoni pesanti, distribuiti con tre brand: Renault, Jinbei e Huasong, con un'accelerazione dell'elettrificazione della gamma. L'obiettivo è lanciare in Cina sette veicoli commerciali (di cui tre veicoli al 100% elettrici) entro il 2022.
L'Alleanza aumenterà così la sua produzione di veicoli commerciali in Francia. La nuova generazione di Renault Kangoo e il nuovo Nissan NV250 saranno prodotti nello stabilimento Renault di Maubeuge. La produzione del nuovo furgone Mitsubishi Motors, assemblato sulla piattaforma Renault Trafic, è stata assegnata allo stabilimento Renault di Sandouville. Grazie all'alleanza con Nissan e Mitsubishi, il Gruppo Renault ha accesso a un'ampia gamma di tecnologie, con oltre 50 miliardi di euro di investimenti in Ricerca &Sviluppo nei prossimi sei anni, alcuni dei quali consentiranno a RBJAC di sviluppare prodotti sul mercato cinese.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1340

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed