TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

SchmitzCargobull chiude stabilimento per furgoni

E-mail Stampa PDF

Dopo solo un paio di anni dall'inaugurazione, l'allestitore tedesco ha chiuso la fabbrica di Berlino, inaugurata ai primi del 2017, dove produceva le furgonature in kit per i veicoli commerciali da 3,5 tonnellate.

Schmitz furgone isotermicoQualche dubbio era venuto alla presentazione del sito industriale, ricavato in un vecchio stabilimento di mattoni alla periferia della capitale. Una fabbrica piccola per il mercato da raggiungere, seppure alla avanguardia, costata non poco e nata con grandi ambizioni. Questa è la prima volta che la Schmitz pare avere fatto un passo falso. Con i V.KO Dry Van Schmitz voleva arrivare a produrre allestimenti per l'intera catena del trasporto professionale da 3,5 a 44 tonnellate. Per i dirigenti del Gruppo, il segmento dei mezzi furgonati sarebbe stato molto in crescita a seguito delle vendite online e così sarebbe stato utile presidiare anche questo comparto del trasporto professionale,
La nuova linea di allestimenti, costata 12,5 milioni di euro, era progetta per una produzione annua di 7500 kit cassonati. La qualità dei kit carrozzeria era convincente, ma era anche estremamente competitivo il settore con molti concorrenti da più anni specializzati negli allestimenti medio-piccoli. Quindi la produzione nell'assetto attuale non è stata giudicata economicamente efficiente nel lungo periodo.
I modelli isotermici V.KO COOL, dopo la positiva presentazione alla Iaa del 2018, restano invece in fase di studio e saranno prodotti negli stabilimenti già specializzati in isotermici come quello storico di Altenberge. Fino alla chiusura del sito di Berlino gli ordini già ricevuti e confermati saranno completati e consegnati ai clienti in conformità con gli accordi, ma la società non accetta più nuovi ordini. In caso di riparazioni di sovrastrutture V.KO, Schmitz Cargobull garantisce pezzi di ricambio e soluzioni adeguate tramite la sua rete.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1761

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed