TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Costruttori chiedono incontro con ministro dei Trasporti

E-mail Stampa PDF

Le associazioni dei produttori automobilistici Anfia e Unrae e quella dei concessionari Federauto chiedono al ministro Toninelli di attivare misure urgenti, strutturali e continuative per il rinnovo del parco dei veicoli industriali.

Le tre associazioni sollecitano il Governo a mantenere l'impegno preso con i rappresentanti dell'autotrasporto per attivare contributi per l'acquisto di veicoli industriali nuovi, considerando che il parco circolante italiano è tra i più vecchi d'Europa, con un'età media di 13,5 anni, mentre il 63,1% dei veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate ha motori precedenti all'Euro IV e solo il 12,4% ha motori Euro VI: "Con questo trend ci vorranno diciassette anni per sostituire tutti i veicoli che non rispettano gli attuali standard di base in materia di sicurezza ed emissioni", scrivono le associazioni in una nota, aggiungendo che "soltanto l'11,9% dei veicoli è dotato dei dispositivi di sicurezza, obbligatori dal 1° novembre 2015 (frenata autonoma emergenza e mantenimento corsia)".
In tale contesto, è stato escluso dalla Legge di Bilancio 2019 lo stanziamento previsto di cinquanta milioni di euro per incentivare la rottamazione dei veicoli più vecchi, non è stato rinnovato il super-ammortamento e i veicoli industriali non sono considerati nell'iper-ammortamento, "nonostante l'alto livello di innovazione tecnologica a bordo, sia in termini di automazione che di connettività". Inoltre, Anfia, Unrae e Federauto sottolineano che non è ancora avviata la procedura per i Decreti attuativi del Fondo Autotrasporto stanziato dalla Legge di Bilancio 2019. Quindi, le tre sigle chiedono non solo che siano attuati i Decreti attuativi, ma che sia anche incrementato il fondo stesso "tenendo conto che le domande di sostegno presentate negli anni precedenti hanno sistematicamente superato gli stanziamenti".
Le associazioni chiedono anche un incontro con il ministro dei Trasporti per "definire al più presto una politica che garantisca lo sviluppo efficiente, sicuro e sostenibile dell'autotrasporto in Italia e delineare un piano di sviluppo che comporti l'uso integrato delle diverse soluzioni di logistica e relative modalità di trasporto".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 998

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed