TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bosch porta la supervista dell'intralogistica

E-mail Stampa PDF

Al Logimat 2019 di Stoccarda, la multinazionale tedesca ha presentato un sistema multicamera per carrelli elevatori che offre all'operatore una visione a 360 gradi nell'area circostante in una superficie di 8x8 metri.


Boch schema multicamera carrello elevatoreLe nuove tecnologie sulla visione elettronica totale entrano nelle piattaforme della logistica, grazie al Sight Assist che Bosch ha svelato al Logimat 2019 di Stoccarda. È un sistema multicamera che fornisce una visione a 360° dell'area circostante al carrello elevatore, anche quando trasporta un carico voluminoso, aiutando l'operatore a manovrare con precisione il carrello anche negli spazi molto stretti e permettendogli di stimare le distanze con maggiore accuratezza durante la marcia. Questo sistema è composto da una centralina elettronica e quattro telecamere molto compatte a corto raggio, poste sui quattro lati del carrello, che offrono un angolo di apertura di 190° ciascuna. Insieme, le telecamere acquisiscono le immagini dell'intera area perimetrale in una superficie compresa in 8x8 metri.
L'operatore vede sul display una rappresentazione realistica del veicolo, renderizzata in un modello 3D dettagliato. Quando il carrello è in movimento, l'immagine sul display si aggiorna in tempo reale e l'operatore può selezionare la vista più appropriata per l'attività dalle opzioni programmate. Il produttore del carrello può configurare la visualizzazione singola o a 360°, a schermo intero o a schermo diviso. Il sistema multicamera può proiettare visivamente il percorso del carrello sulla vista anteriore, posteriore o dall'alto. A questo scopo, la centralina misura l'angolo di sterzo, calcola il percorso risultante e lo mostra sul display. Se l'angolo di sterzata cambia, il sistema ricalcola il percorso e adatta la visualizzazione.
Questo sistema aumenta la sicurezza del carrello soprattutto quando manovra in spazi ridotti, una situazione che spesso causa incidenti. Bosch riferisce che "uno studio condotto dall'associazione tedesca delle assicurazioni per l'industria del legno e del metallo (BGHW) sulle responsabilità dei datori di lavoro, gli infortuni si verificano il più delle volte quando il veicolo indietreggia, in uno spazio ristretto, da uno a tre metri. Nella sola Germania, secondo i rapporti ufficiali, il numero di incidenti che coinvolgono i carrelli elevatori arriva a 12mila all'anno".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 746

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed