Tablet Getac per utilizzi in ambienti difficili

Stampa

Getac tablet F110 operatore cantiereIl produttore introduce sul mercato due dispositivi di ultima generazione che aumentano la protezione dei dati aziendali e riducono sensibilmente il rischio di pirateria informatica.


L'azienda di Taiwan – specializzata nella progettazione e produzione di tecnologie rugged (robuste) – ha presentato due nuovi apparecchi ideali per l'utilizzo in aree poco protette. Il tablet F110-G3 e il notebook V110-G3 sono i primi dispositivi rugged di Getac dotati di processore Intel Core di sesta generazione che consente un ottimale utilizzo del sistema operativo Windows10.
Questa tecnologia fornisce notevoli vantaggi in termini di efficienza e funzionalità: velocità di rete, elaborazione delle immagini, prestazioni della batteria e standard di sicurezza, grazie al microchip anti-manomissione (TPM02) che individua eventuali segnali d'intrusione in fase di avviamento. Inoltre, entrambi gli apparecchi sono forniti di Intel Authenticate, una soluzione di autenticazione che protegge ulteriormente i dati sensibili, come la password, i dati biometrici e crittografati.
F110-G3 e V110-G3 sono robusti, sottili, leggeri e presentano uno schermo touch widescreen da 11,6 pollici con una nuova scheda grafica (Intel HD Graphics 520) che garantisce una reattività e una riproduzione delle immagini (frame rate) di livello professionale. I due sistemi fully rugged sono stati studiati per un uso in ambienti esterni ed anche estremi, infatti resistono ad alte e basse temperature (da -21°C a +60°C). Il display è di facile lettura e la tecnologia Lumibond 2.0 assicura una visione dello schermo LCD anche in condizioni di luce ambientale intensa e diretta. Il touchscreen è utilizzabile in condizioni di maltempo (pioggia e neve) e con l'ausilio di guanti, mentre la certificazione IP65 protegge dalla pioggia, dalla polvere e dalle cadute accidentali (fino a 1,20 metri). Completano i dispositivi due caratteristiche opzionali: lo scanner ad impronta digitale per il controllo d'identità e il lettore NFC/RFID per le operazioni di autenticazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: