TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autotrasporto sotto la lente della Polizia a Rimini

E-mail Stampa PDF

Nei primi otto mesi del 2019, la Polizia Locale della città romagnola ha svolto una campagna di controlli su stra insieme con gli ispettori del Lavoro, rilevando 44 violazioni, tra cui autisti in nero e superamento dei tempi di guida e riposo, con una multa che ha raggiunto i 5000 euro.


Polizia locale auto generica Fotolia 82727396 XSDodici giorni di controlli sulle principali arterie che attraversano il territorio comunale di Rimini, dalla Statale 9 Emilia alla Statale 16 Adriatica, dall'uscita dei caselli autostradali dell'A14 alla Statale 72 che porta a San Marino. Questo è stato il territorio dove hanno operato da gennaio ad agosto pattuglie miste formate da agenti della Polizia Locale e funzionari dell'Ispettorato del Lavoro, controllando ad ampio raggio decine di veicoli industriali. Oltre alle consuete verifiche sullo stato dei veicoli e sui dati del cronotachigrafo, le pattuglie hanno anche approfondito i controlli sul contratto di lavoro degli autisti e sulla loro sicurezza. Il bilancio dell'operazione e la scoperta di 44 violazioni piuttosto gravi, che comprendono dischi del cronotachigrafo compilati male o mancanti, superamento delle ore di guida, eccesso di velocità e perfino tre autisti senza contratto di lavoro regolare. La sanzione più salata è stata comminata a un autista che aveva manomesso il cronotachigrafo e che dovrà pagare oltre cinquemila euro, mentre altri tre conducenti hanno ricevuto verbali da 600 euro per non avere correttamente compilato il formulario rifiuti. La presenza degli Ispettori del Lavoro ha permesso di svolgere controlli sulla posizione aziendale degli autisti fermati sulla strada, grazie all'accesso diretto al database del ministero del Lavoro. Analizzando i dati di un cronotachigrafo digitale, che registra le informazioni di tutti gli autisti che hanno guidato il camion nell'ultimo anni, gli ispettori hanno scoperto che tre conducenti dell'azienda titolare del veicolo lo hanno guidato da alcuni mesi, mentre risultavano assunti da poche settimane.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 880

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed