TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

In Germania è competizione per avere gli autisti

E-mail Stampa PDF

L'associazione delle imprese di autotrasporto e logistica Bgl lancia l'allarme sul collasso del trasporto stradale, mentre le imprese premiano i loro conducenti che favoriscono il trasferimento di colleghi di altre società.


Autista barba bianca volanteDirk Engelhardt, portavoce dell'associazione tedesca Bundesverband Güterkraftverkehr, Logistik und Entsorgung, ha aggiornato all'inizio di maggio 2019 il bollettino della mancanza di autisti di veicoli industriali, che ha raggiunto quota 60mila, aggiungendo che si sta raggiungendo il collasso perché i camion sono fermi a causa della mancanza di chi li possa guidare. E la situazione sta peggiorando rapidamente, perché 560mila autisti hanno più di cinquant'anni e ogni anno ne vanno in pensione trentamila, con la possibilità di rimpiazzarne solo la metà. Engelhardt ritiene che le principali cause di questa situazione sono la scarsa reputazione della professione, le cattive condizioni di lavoro e la prospettiva di una guida autonoma. E non c'è più neppure la possibilità di reclutare camionisti all'Est, perché anche i Paesi dell'Europa orientale soffrono dello stesso problema. Basti pensare che nella sola Polonia si cercano 100mila autisti.
Gli autotrasportatori tedeschi stanno quindi offrendo benefit per trattenere i propri autisti e per attrarre quelli delle aziende concorrenti. Quando non basta un aumento di stipendio si arriva all'offerta di alloggio e auto e il quotidiano Hessenschau indica, con testimonianze, anche una nuova tendenza: pagare un bonus al proprio autista che segnala la possibilità di assumere un suo collega di un'altra azienda. Le somme varierebbero da 500 a mille euro per segnalazione andata a buon fine. Una pratica criticata però dall'associazione degli autotrasportatori Fachverband Güterkraftverkehr, che la ritiene non solo immorale, ma anche danno per il clima aziendale. Ma se si perdono migliaia di euro a causa dei camion fermi queste considerazioni possono passare in secondo piano.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4122

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed