TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cassazione annulla assoluzioni per Truck Center

E-mail Stampa PDF

I giudici della IV Sezione Penale hanno annullato la sentenze emessa il 19 luglio 2017 dalla Corte d'Appello che ha assolto diversi gli imputati nel processo sulla morte di cinque lavoratori nell'impianto di lavaggio di Molfetta.


Giudice Martelletto Fotolia 71240213 XSIl processo d'Appello per il grave incidente sul lavoro avvenuto il 3 marzo 2008 al Truck Center di Molfetta dovrà essere rifatto: lo ha stabilito a febbraio 2019 la Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso presentato contro la sentenza del 19 luglio 2017 dal Procuratore generale. In particolare, la Procura contestava l'assoluzione per alcuni imputati con la motivazione di non avere commesso il fatto o per prescrizione, cambiando così in modo significativo la sentenza del primo grado. I giudici d'Appello assolsero anche tre società, tra cui FS Logistica, condannando solo la Truck Center per violazione delle norme sul lavoro. Il titolare di quest'ultima, Vincenzo Altomare, è una delle vittime dell'incidente, insieme con tre operai e l'autista del camion che trasportava il tank container che conteneva le esalazioni mortali che hanno causato la morte dei cinque lavoratori.
Questo grave incidente sul lavoro ha causato tre processi di primo grado, due dei quali sono stati riuniti in quello d'Appello che è oggetto della sentenza della Cassazione. Nel primo si è concluso il 26 ottobre del 2009 con la condanna a quattro anni di due dirigenti di FS Logistica, proprietaria del tank container, e uno della La 5 Biotrans, che lo aveva trasportato al Truck Center. Il secondo processo si è concluso l'11 luglio 2014 con quattro condanne per il presidente, il direttore di stabilimento e due dipendenti della società Nuova Solmine di Grosseto, dove fu svuotato il tank container, carico di zolfo liquido, prima di andare alla bonifica all'impianto di Molfetta. Il terzo processo, in regime abbreviato, si è chiuso nel 2011 con assoluzioni per l'Eni – che aveva prodotto il carico di zolfo - e sette suoi dirigenti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 787

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed