TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Corte appello dispone il reintegro di 49 autisti Arcese

E-mail Stampa PDF

Il 20 settembre 2018 i giudici di Trento hanno confermato la sentenza del Tribunale di Rovereto sul risarcimento dei danni ai dipendenti dell'azienda di autotrasporto, aggiungendo anche il loro reintegro.


Giudice Martelletto Fotolia 71240213 XSIl Sindacato di Base Multicategoriale, che ha sostenuto la causa di 49 autisti contro il licenziamento attuato da Arcese Trasporti di Arco (Trento), comunica che ieri la Corte d'Appello del capoluogo trentino ha confermato la sentenza di primo grado emessa a gennaio 2018 dal Tribunale di Rovereto, che considerava illegittimo il licenziamento, imponendo all'azienda un risarcimento. Ma i giudici d'Appello hanno aggiunto un'ulteriore disposizione, ossia il reintegro degli autisti. In realtà, non dovranno rientrare tutti, ma solo una trentina, perché gli altri hanno raggiunto un accordo con Arcese nella prima causa.
Il sindacato SBM annuncia di stare valutando una denuncia alla procura della Corte dei Conti contro l'assessore all'Economia della Provincia Autonoma di Trento, Alessandro Olivi, sulla vicenda del contratto di lease back firmato tra la Provincia e Arcese. La denuncia, spiega il sindacato in una nota, riguarda "il noto finanziamento pubblico di circa 20 milioni di euro in cambio del mantenimento di 791 lavoratori nell'unità produttiva di Arco (TN) e la costruzione di uno scalo intermodale a Mori. Arcese non ha mai mantenuto i 791 lavoratori nella provincia di Trento, né ha mai costruito lo scalo intermodale di Mori, eppure il contratto di lease back ed i 20 milioni di euro pubblici li ha percepiti".
La sigla autonoma aspetta anche la pubblicazione del testo della sentenza del Tribunale d'Appello anche per valutare un esposto alla procura della Repubblica di Rovereto "in relazione ai discutibili bilanci presentati da Arcese Trasporti a sostegno del licenziamenti oggi confermati illegittimi dai giudici di secondo grado per effetto delle notizie di bilancio errate, in frode alla legge, per far accertare se esistano reati di falso in bilancio e false dichiarazioni fiscali e i reati connessi".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2103

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed