TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Camionista al volante per 28 giorni senza rispettare il riposo

E-mail Stampa PDF

La Polizia dell'Unione Pedemontana Parmense ha fermato un autista di camion che durante la campagna dei pomodori ha guidato per quasi un mese senza rispettare i tempi di guida giornalieri e settimanali, comminandogli una sanzione di oltre seimila euro. Scoperto un altro autista che non aveva i dischi del cronotachigrafo e uno in sovraccarico.


Polizia locale auto generica Fotolia 82727396 XSCaccia grossa della Polizia locale parmense a settembre 2018, che in pochi giorni ha scoperto ben tre gravi infrazioni alle regole dell'autotrasporto. La più costosa è quella rilevata a un giovane autista fermato a Madregolo alla guida di un autoarticolato di un'azienda di autotrasporto piacentina. Esaminando i dati del suo cronotachigrafo, gli agenti della Unione Pedemontana Parmense hanno scoperto che negli ultimi 28 giorni non aveva rispettato i tempi di guida e di riposo giornalieri e settimanali. Così, il camionista ha ricevuto un verbale con diciassette sanzioni, che comporta una multa di 6204 euro e il taglio di quindici punti della patente. Anche l'impresa per cui lavoro è stata multata, ma per un importo minore: 327 euro. Inoltre, il camion carico di pomodori è stato fermato per un giorno, in attesa del pagamento delle multe.
Sempre nell'ambito della campagna dei pomodori emiliana, la Polizia dell'Unione Pedemontana Parmense ha fermato un autoarticolato guidato da un autista di cinquant'anni, che viaggiava con un sovraccarico di tre tonnellate. L'autista ha ricevuto una sanzione di 85 euro e la decurtazione di due punti e la stessa multa è stata presentata all'azienda committente, dopo che il conducente aveva dichiarato agli agenti che aveva caricato lei il semirimorchio. Il terzo fermo della Polizia locale è stato fatto sulla Statale della Cisa, all'altezza di Collecchio. In questo caso il camion aveva un cronotachigrafo analogico e l'autista non aveva i dischi dal 27 luglio in poi, dichiarando di averli persi. Confrontando il dato chilometrico dell'ultimo disco con quello del contachilometri del camion, gli agenti hanno rilevato che in questo periodo il veicolo aveva percorso 1794 chilometri senza un documento che segnasse i tempi di guida e di riposo e la velocità. Il pretesto dello smarrimento non ha evitato al camionista una pesante sanzione: 849 euro di multa, taglio di dieci punti e ritiro della patente.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1985

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed