TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Due condanne per manomissione del cronotachigrafo

E-mail Stampa PDF

Il Tribunale di Asti ha condannato in primo grado i titolari di un'impresa di autotrasporto a tre anni per omissione dolosa di cautele anti-infortunistiche.


Giudice Martelletto Fotolia 71240213 XSIl quotidiano La Stampa riferisce che a novembre 2017 il giudice Fabio Liuzzo ha accolto l'ipotesi dell'accusa secondo cui i titolari della Transma sono responsabili di avere attuato un'omissione dolosa di cautele anti-infortunistiche, manomettendo i cronotachigrafi dei camion tramite l'applicazione di calamite. Così, al termine del processo di primo grado il Tribunale ha emesso una condanna per i due fratelli titolari dell'azienda a tre anni di carcere a testa.
La vicenda è iniziata nel 2010, quando una pattuglia della Polizia Stradale scoprì una calamita sul cronotachigrafo di uno dei camion dell'azienda piemontese fermato a Venezia. Nel verbale, l'autista dichiarò di essere stato convinto dai vertici aziendali a usare la calamita per risultare in pausa anche quando guidava. Inoltre, gli agenti rilevarono che in precedenza un altro camion della Transma era stato multato nel veronese, sempre per lo stesso motivo. Così, la Polstrada veneta inviò una segnalazione a quella di Asti, che svolse una perquisizione nella sede dell'impresa di autotrasporto, trovando altre calamite.
La Stampa spiega che al processo hanno testimoniato altri autisti dell'azienda, sostenendo anche loro di essere stati convinti a usare le calamite sui cronotachigrafi. Al giornale, l'avvocato difensore dei due titolari ha viceversa dichiarato che l'iniziativa di installare la calamita era presa solo dagli autisti e che dopo ogni sospensione di patente l'azienda inviava una lettera di richiamo al dipendente. Una spiegazione che però non ha convinto il giudice. Quindi il difensore ha annunciato che presenterà appello.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 3207

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed