TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Hyundai consegnerà 50 camion a idrogeno in Svizzera

E-mail Stampa PDF

Hyundai camion Idrogeno XcientIl costruttore coreano sta sperimentando i veicoli industriali alimentati con celle combustibile in diverse condizioni ambientali e ha già preparato un prototipo per l'Europa, che comincerà a viaggiare nella Confederazione elvetica, dove sorgeranno impianti di rifornimento.


Il costruttore sud-coreano Hyundai Motor intende fare sul serio con camion a idrogeno e inizierà a farlo in Europa dal prossimo anno, con una flotta di cinquanta veicoli pesanti che viaggerà sulle strade svizzere. Lo ha annunciato a settembre, precisando che il veicolo si chiama H2 Xcient Fuel Cell ed è stato sviluppato seguendo le normative europee. Il camion è alimentato con un nuovo sistema a celle combustibile da 190 kW, formato da due celle da 95 kW ciascuna collegate in parallelo, offrendo un'autonomia di 400 chilometri con un rifornimento di 35 chili d'idrogeno stoccato in sette serbatoi. Questi cinquanta esemplari potranno essere provati in reali condizioni operative dagli operatori svizzeri, a cominciare dagli associati della H2 Mobility Switzerland Association.
Questa sperimentazione nasce dalla collaborazione tra Hyundai Hydrogen Mobility e Hydrospider, società svizzera che produce idrogeno. Alla fine di quest'anno, Hydrospider attiverà il primo impianto di elettrolisi da 2 mW nella centrale idroelettrica di Gosgen, usando così fonti rinnovabili per produrre idrogeno. Ciò permetterà di mettere su strada i camion a celle a combustibile già entro il 2020. Grazie a questa collaborazione, Hyundai Hydrogen Mobility vuole consegnare 1600 veicoli industriali a idrogeno in Europa entro il 2025, cominciando da Germania, Paesi Bassi, Austria e Norvegia.
Hyundai Motor si sta muovendo anche in Israele, dove il costruttore sud-coreano intende sperimentare i camion a idrogeno nelle dure condizioni ambientali del Mar Morto, che presenta temperature elevate e nelle ripide strade della Galilea. Al progetto collabora anche il Governo israeliano, che accoglierà proposte per installare stazioni di rifornimento d'idrogeno prodotto con gas naturale. La sperimentazione operativa sarà svolta da una grande azienda di autotrasporto, la Taavura Group.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 703

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed