TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Semaforo verde a guida autonoma su strade pubbliche

E-mail Stampa PDF

VisLab auto guida autonomaIl 7 maggio 2019, il ministero dei Trasporti ha annunciato l'autorizzazione per far circolare il primo autoveicolo a guida automatica su una strada pubblica, a scopo sperimentale.


Parte anche in Italia la sperimentazione della guida autonoma su strade pubbliche e la data d'esordio è il 7 maggio 2019, quando la Direzione generale Motorizzazione del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha rilasciato la prima autorizzazione italiana. È il primo via libera ministeriale dopo il parere positivo espresso il 22 marzo scorso dall'Osservatorio tecnico di supporto per le Smart Road e dopo le verifiche preliminari da parte dei funzionari ministeriali della idoneità tecnica del veicolo autorizzato alla sperimentazione. L'automezzo è stato realizzato dalla società VisLab, che ha sede a Parma ed è controllata dalla statunitense Ambarella, che finora è l'unica ad avere presentato la domanda per questo tipo di sperimentazione. In una nota, il ministero spiega che "la sperimentazione riguarderà l'ambito urbano e l'ultimo miglio tipo D, E, F di precisi tratti stradali nelle città di Torino e Parma, nel rispetto di tutte le prescrizioni dettate dal gestore delle strade stesse e in presenza di un supervisore in grado di commutare tra operatività automatica e manuale del veicolo, in modo da garantire in ogni circostanza il rispetto massimo della sicurezza".
VisLab è una società nata nell'Università di Parma nel 2009 e che fin dall'inizio ha svolto ricerca sulla guida autonoma, costruendo diversi prototipi, anche di veicoli pesanti. Nel 2010 la sua autovettura automatica Deeva ha compiuto un viaggio fino a Pechino. Nel 2015 è stata acquisita per trenta milioni di dollari dalla multinazionale della Silicon Valley Ambarella e all'inizio del 2018 ha inaugurato una nuova sede al Tecnopolo di Parma.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1267

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed