TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Novità nei semirimorchi a piano mobile

E-mail Stampa PDF

Knapen Trailer semirimorchio ExtremeAllo IAA 2018 di Hannover i produttori di semirimorchi con sistemi autonomi di scarico hanno presentato diverse novità. Ecco la loro rassegna.

Knapen Trailers, rappresentato in Italia dal Gruppo di Gianni Oprandi, ha usato la vetrina dello IAA 2018 per mostrare un'anteprima mondiale: il piano mobile Extreme. Questo è un veicolo che nel programma del costruttore olandese dovrebbe sostituire i semirimorchi ribaltabili. È realizzato in una lega di acciaio resistente all'usura, per renderlo adatto al trasporto di materiali abrasivi e pesanti, come rottami, macerie e rifiuti ingombranti, tra cui carcasse di autoveicoli, inerti edili, motori elettrici o monoblocchi di motore.
Durante lo sviluppo dell'Extreme, gli specialisti di Knapen Trailers hanno fatto una scelta ponderata per ogni dettaglio del semirimorchio, per garantire un utilizzo senza problemi nelle applicazioni più impegnative. Un aspetto unico è il telaio autoportante in acciaio ad alta resistenza: ha una capacità di carico elevata ma grazie alla sua struttura risulta molto più leggero rispetto alle alternative presenti sul mercato. L'Extreme ha portelloni posteriori in acciaio e senza trave superiore nella parte posteriore, per caricare materiali pesanti. Al posto della piastra di protezione è stata scelta una nuova piastra di illuminazione pieghevole che può essere azionata tramite un telecomando dedicato della Knapen. Secondo il carico, il semirimorchio può avere diversi tipi di piani mobili Heavy Duty. come il Keith V18 o il prototipo della Cargo Floor in acciaio X.
Accanto a questo modello, troviamo il tradizionale Next da 7000 chili di tara e 92 metri cubi di volume. Il suo paraurti è maggiorato e sostituibile grazie a un nuovo design ingloba sotto la targa un gancio da traino Heavy Duty che può rimorchiare un carico massimo di 10 tonnellate: abbastanza da portare una combinazione di carichi da 50 tonnellate e con un angolo di traino massimo di 45° in ogni direzione. Il veicolo ha nuove luci, tra cui otto triple a led integrate, che sono protette da un guscio incernierato sotto il telaio del paraurti per le fasi di scarico. La passerella in testata ha maggiori dimensioni.
Stas ha esposto allo IAA 2018 una buona parte dei propri modelli di piani mobili per varie attività, fra cui un Ecostar in alluminio da 94 metri cubi e un ribaltabile Rockstar in acciaio Hardox da 30. Il Biostar è un modello per il carico di concimi, così come di pallet, carta, biomassa, legno e big bag. È realizzato completamente in lega leggera e ha un volume da 72 a 94 metri cubi a seconda delle versioni e del tipo di utilizzo. La carrozzeria in alluminio ha la testata formata da pannelli spessi 600 mm con i profili da 3 millimetri all'interno e da 2 mm all'esterno. La paratia interna scorrevole è composta da doghe senza spazzolini sui lati e da un telo per pianale da 2520 per 1500 mm. Il tetto è formato da tre traverse tubolari che hanno un diametro di 70 mm, con telo arrotolabile sulla destra e quattro cinghie sul lato sinistro.
Il piano mobile del Biostar è un Cargo Floor Cf 500 Sl-C da 21 doghe in alluminio da 10 millimetri di spessore, con il cappuccio terminale in lega, che si muove grazie a tre cilindri idraulici con attivazione tramite radiocomando. Il telaio è in acciaio zincato con traverse saldate e rinforzate nella zona assali. Le porte posteriori tipo container sono composte da profili in alluminio totalmente saldati, in più la testata superiore delle porte è apribile per facilitare il carico dall'alto.
Kraker, importata in Italia dalla Multitrax di Cremona da circa dieci anni, ha in listino modelli semistagni e stagni. Ha portato allo IAA 2018 il nuovo K Force con il piano rinforzato da 10 centimetri di spessore per 92 metri cubi di volume. È costruito in acciaio e lega, con cassa autoportante in lega leggera con 39 traverse passanti, sotto cui lavora l'impianto Cargofloor CF 500SL-C, con lamiere di rinforzo in coda alle pareti da 3 millimetri, lunghe 6 metri e alte 2. Una sua caratteristica è il telaio e la cassa in materiali differenti e imbullonati. In coda ci sono le piastre di rinforzo sulle pareti e il piano può essere scelto a tenuta stagna, semitenuta o rinforzato. Nel primo caso, sotto le stecche si montano delle canaline che raccolgono il percolato che va in due serbatoi, uno sotto testata e uno sotto le porte posteriori.
La francese Legras, fondata nel 1919 a Epernay nel cuore della regione Champagne-Ardenne, ha esposto un modello tradizionale a telaio autoportante in acciaio, FMA Transporteur, da 92,3 o 93,4 metri cubi di volume, altezza ralla da 1150 o 1100 millimetri e pareti da quattro metri di altezza. Questo semirimorchio una tara che parte da 7300 chili.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1600

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed