TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

A Rimini piani mobili e scarrabili per camion

E-mail Stampa PDF

A Ecomondo 2018 hanno esposto diversi produttori di veicoli industriali dedicati all'autotrasporto di rifiuti, tra cui piani mobili e sistemi scarrabili.

A Ecomondo, ben 130mila metri quadrati ospitavano rimorchi, telai, allestimenti e gru progettati per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Settore che vede positivamente Alberto Maggi, storico importatore dei piani mobili olandesi Kraker tramite la Multitrax. Gruppo da dodici milioni di euro di fatturato, che dalla nuova sede alle porte di Cremona ha portato a Rimini la nuova generazione di K-Force arrivata alla seconda e definitiva fase di progettazione: "In Olanda è nato uno stabilimento con una nuova linea produttiva che utilizza solo robot e un nuovo impianto di verniciatura, per portare la produzione a 1500 rimorchi all'anno. Quasi un raddoppio delle potenzialità in solo due anni", spiega Maggi.
Il modello esposto, un K-Force 18/8 HDI ha una capacità di 92 mc, il telaio in acciaio con la cassa autoportante in alluminio e il piano da 18 mm della CargoFloor con radiocomando dedicato e sensore di sicurezza per la temperatura dell'olio. "Offriamo piani mobili con molti accessori di sicurezza in modo che i clienti possano lavorare in totale sicurezza, subito al massimo delle possibilità del semirimorchio e non abbiamo problemi di fermo macchina e di manutenzione improvvise e non calcolate", aggiunge Maggi.
Piani mobili più tradizionali arrivano da Adamoli, che sfruttando anche il piazzale esterno ha messo in mostra tre soluzioni della sua vasta gamma di mezzi per la raccolta dei rifiuti o delle materie prime secondarie. In mostra un 24 doghe Horizontal Line tipo S38PMA da 93 mc e 8500 chili di tara, con tetto fisso da 9 metri e tetto idraulico. Abbiamo visto anche un 12 doghe classico Vertical Line sempre da 93 mc e 8.000 chili di tara e bocca di carico da 4,5 metri, e un secondo Horizontal a 12 doghe e 9.000 chili di tara, semistagno con porta idraulica posteriore. Il costruttore mantovano ha anche a listino degli allestimenti fissi per impianti di bio-stoccaggio con sistema interno a piano mobile e aspo rotante fluidificatore per il dosaggio e lo scarico.
Dalla Toscana il Gruppo Menci ha esposto tre veicoli: un piano mobile tipo SM136A, una vasca ribaltabile con le pareti costolate tipo SL105R e un portacontainer con marchio Zorzi. Gervasi cresce nel settore ecologico. Dopo aver lanciato negli anni Ottanta il celebre Canguro per il ciclo della raccolta, trasporto e trasformazione del rottame metallico e avere sviluppato i modelli Cobra e Maxi Tiger, ha presentato a Ecomondo 2018 il nuovo Skyler. "Un piano mobile completamente in acciaio da 90 mc che può svolgere più missioni, dai rottami di ferro, ai rifiuti alla merce sfusa e imballata", spiega Benedetta Reale del Gruppo piemontese. Questo veicolo pesa 11 tonnellate con porte da 6 mm e pareti da 4 mm.
Il Gruppo TMT si è presentato a Rimini con Demes Ziliani alla guida della cremonese EV Industrial, venditore della Kögel per Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, che allarga ai piani mobili di San Benedetto del Tronto il ventaglio di offerte della concessionaria lombarda. In mostra due modelli Conchiglia, uno autoportante e uno con il telaio continuo E00 con porte laterali da 6,3 metri. Il piano a doghe da 21 o 24 è in alluminio, con spessore da 6 mm, che può arrivare a 10 mm. La tara parte da 8100 chili.
I ribaltabili con caricatori GMF mostrano in prima fila il nuovo Mercurio in acciaio con fonda da 5 mm e pareti da 4. Fra gli scarrabili da evidenziare abbiamo visto il modello Mec, della bresciana BusiGroup, tipo RBG a due assi da 3400 chili di tara e 7200 mm di lunghezza, con assali SAF e sistema di bloccaggio del cassone a bordo con quattro pinze con forza di serraggio da 52.000 chili, disponibile anche in versione a carico bilaterale e controtelaio con gancio Hooklift SL-SLK.
Chiudono la rassegna il costruttore svedese Hiab, che ha esposto il modello Ultima 21S a 3 assi da 21 t di portata e 6783 mm di lunghezza, mentre quello veneto Atlas ha messo in mostra il due assi R2 SP 70/75 da 20.000 chili di tara e dal peso di 3600 chili. Ha una altezza dal suolo di 1110 mm.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1093

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed