TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuova generazione del camion laboratorio di Renault Trucks

E-mail Stampa PDF

Il costruttore francese svela l'Optifuel Lab 3, l'autoarticolato che sperimenta le tecniche per ridurre i consumi di carburante. Vuole tagliarli del tredici perento.


Renault Optifuel Lab3Si possono ridurre i consumi di carburante del 13% su un autoarticolato? La riposta può giungere dall'Optifuel Lab 3, che Renault Trucks ha presentato alla fine di ottobre 2018. L'obiettivo può essere raggiunto tramite tecnologie che migliorano l'aerodinamica, la resistenza al rotolamento, l'assistenza alla guida la gestione energetica e il sistema di trasmissione. Per raggiungerlo, Renault Truck collabora con diverse società ed enti: Faurecia, Michelin, Total, Fruehauf, Wezzoo, Benomad, Styl'Monde, Polyrim, Enogia, l'Ifp Nuove Energie, la Scuola Centrale di Lione (LMFA) e l'IFSTTAR (LTE, LESCOT). Questo veicolo sperimentale rientra nel progetto Falcon (Flexible & Aerodynamic Truck for Low CONsumption) selezionato da BPI France nell'ambito programma 23 del Fondo Unico Interministeriale (F.U.I.) ed è finanziato con fondi pubblici.
L'aerodinamica dell'Optifuel Lab 3 è migliorata dall'adozione di un semirimorchio Fruehauf a geometria variabile, ossia che assume in modo automatico una linea che riduce la penetrazione aerodinamica sfruttando lo spazio vuoto all'interno del vano di carico. Nel trattore, i retrovisori sono sostituiti da telecamere e cambia la linea del primo montante della cabina. Il veicolo sfrutta anche la possibilità di allungare leggermente la parte anteriore senza penalizzare la dimensione per il carico per migliorare il flusso dell'aria, mentre sui lati sono ampliate le carenature, creando una continuità col semirimorchio. La resistenza al rotolamento è ottenuta usando pneumatici sviluppati appositamente per l'Optifuel Lab 3 da Michelin.
Altri risparmi energetici si ottengono intervenendo sugli attuatori del sistema di raffreddamento, sul controllo dell'alternatore, sui lubrificanti a bassa viscosità della catena cinematica e sul recupero del calore secondo il ciclo termodinamico Rankine. In cabina, Renault Trucks sperimenta una nuova interfaccia uomo-macchina per offrire al conducente un sistema di assistenza alla guida economo, efficiente ed ergonomico.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1055

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed