TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuove bisarche Rolfo in mostra allo IAA 2018

E-mail Stampa PDF

Rolfo bisarca IAA2018Dopo aver superato una fase di crisi, il costruttore piemontese ha partecipato al Salone di Hannover con alcune novità destinate anche ad ampliare il mercato internazionale. Soluzioni per brevi e medie distanze e per autisti meno specializzati.


Dopo anni di difficoltà di bilanci, rapporti con le banche per risanare prestiti, Rolfo è finalmente tornata agli utili in crescita, come spiega il presidente Dario Rolfo: "È tutto alle spalle, è stata dura, ma adesso si torna a crescere, anche nei mercati stranieri più difficili, come quello russo. Pure il mercato europeo dell'automotive è ripartito, innescando nuovi piani d'investimento da parte degli operatori attivi nella logistica terrestre". Si trasportano più auto e quindi c'è bisogno di più bisarche non solo in Europa: "Abbiamo in previsione di allargare la nostra area geografica sviluppando nuovi mercati extra-Europa, in particolare Cina e Brasile perché in questi Paesi prevediamo buoni margini di crescita", prosegue Rolfo. Allo IAA 2018 l'allestitore ha mostrato alcune anteprime mondiali come le bisarche trasporto vetture FLX, dove le tre lettere stanno per lettere per Flessibile, Leggero, Soluzioni innovative.
La nuova gamma Rolfo FLX è sviluppata per diventare una valida soluzione nell'ambito dei trasporti per brevi e medie distanze svolti con bisarche leggere (18/40 tonnellate), ma anche veloci e manovrabili per autisti non esperti: "Bisarche flessibili per il trasporto di veicoli passeggeri e veicoli commerciali", spiega Rolfo. A questi modelli si affiancano le storiche Ego ora Ego R3, nuova versione sviluppata con e per operatori logistici orientati a ottimizzare i piani di investimento su nuove bisarche, ridurre i costi operativi relativi all'usura, alle assicurazioni e ai consumi extra di carburante e per scegliere le soluzioni più valide in funzione delle competenze degli autisti. Infatti, la carenza di autisti e la mancanza di competenze adeguate è una tendenza ben nota che causa rischi addizionali e limitazioni all'utilizzo di bisarche e all'espansione delle flotte.
La bisarca R3 prova la sua efficacia attraverso una movimentazione delle pedane facile e sicura, che consente anche all'autista meno esperto di essere efficiente ed evitare perdite di tempo. Ogni vettura è caricata su una propria pedana che può essere idraulicamente manovrata e sistemata una volta che i veicoli sono posizionati sulla bisarca. Sfrutta il posizionamento intuitivo: la bisarca è costruita per consentire all'autista un rapido apprendimento, grazie a cinque o sei principali configurazioni di carico modulare. Quindi, meno danni grazie alle superfici più spaziose e alla grande visibilità del conducente in fase di movimentazione dei veicoli. In tal modo, le operazioni manuali sono ridotte al minimo: bloccaggio e fissaggio.
Oltre alle auto il Gruppo di Bra punta anche al trasporto pesante con il modello Centaurus Nxt, la bisarca semirimorchio per mezzi over-size. È particolarmente adatta per gli operatori che già gestiscono flotte di motrici per semirimorchi Iso per assicurare un incremento dell'utilizzo e della flessibilità della flotta. Ulteriore produttività può essere introdotta dal gruppo di alimentazione elettrica, che consente il pieno funzionamento elettrico del semirimorchio una volta connesso alla batteria del camion o alla presa di alimentazione.
Rolfo ha anche presentato allo IAA 2018 l'Auriga Deluxe 121, un semirimorchio chiuso che può trasportare in piena sicurezza qualsiasi veicolo speciale – da quelli da collezione fino a quelli da corsa – con una manovrabilità semplice e una sicurezza massima. Questo è l'unico semirimorchio bisarca chiuso pronto a viaggiare con un carico di sei vetture con altezza e lunghezza legali in tutta Europa. L'Auriga Deluxe rispetta sia il raggio di sterzata previsto dall'UE, sia il punto 7.6.1.2. della direttiva CE 97/27. Ha telaio, pilastri e pedane completamente zincati a caldo, progettati per una manutenzione ridotta, che garantiscono il valore dell'investimento nel tempo. Monta una nuova pedana superiore divisa, che consente di evitare i viaggi a vuoto massimizzando l'utilizzo del veicolo con un'auto in più a bordo. Ha il tetto sollevabile che garantisce più spazio e operazioni facilitate per l'autista in fase di un carico/scarico. Tutti i movimenti avvengono con cilindri idraulici a bloccaggio automatico. Monta i blocca route 'one-hand' di Rolfo, ed è dotata di pannelli fotovoltaici che ne garantiscono sempre l'efficienza (caricamento continuo delle batterie del trattore e del semirimorchio), con un monitoraggio satellitare dello stato delle stesse.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1328

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed