TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Gli italiani al Solutrans di Lione

E-mail Stampa PDF

Presenza non massiccia dell'Italia al Solutrans 2017, soprattutto per quanto concerne i rimorchi. Molto più numerosa è la pattuglia di società che costruiscono accessori, dai tetti ai pistoni di sollevamento fino alle gru e alle prese di forza.


Nel mondo dei rimorchi, una presenza di peso italiana, presente anche sul mercato francese, è la Tecnokar di Spoleto, che oltralpe scambia le importazioni con la Legras, di cui porta in Italia i piani mobili, con il classico SuperTop. È un ribaltabile a cassa tonda che offre una vasta gamma di versioni unita alla ampia scelta di varianti e accessori, offrendo la possibilità di creare un mezzo per diversi impieghi. È la punta di diamante della Casa umbra, frutto di una continua evoluzione che tiene in conto la funzionalità e il design. È offerto in cinque varianti di lunghezza, da 6900 mm a 9500 con volumetrie da 20 a 43 metri cubi. Le tare variano da 5100 a 6900 kg. Questo rimorchio può montare tre tipi di portelloni posteriori.
Un altro mezzo di peso è la cisterna di Omeps, il Gruppo fondato da Vincenzo Munzio a Battipaglia, nell'ex polo industriale italiano dedicato alla progettazione di botti per polverulenti. Egli resta il solo costruttore italiano di cisterne per polveri a livello internazionale, arrivando a esportare anche in Russia. In questo caso, spiega Munzio, "abbiamo una lunga collaborazione con la Benalu, che importa i nostri mezzi in Francia e li commercializza a completamento della propria gamma di mezzi ribaltabili". Al Salone era presente con una botte in alluminio da 32 metri cubi, può arrivare a 42 mc, dedicata all'industria dell'estrazione mineraria. Due le betoniere italiane presenti al Solutrans, una Cifa nello stand dell'Iveco e una Sermac Twinstar 4Z28 con l'importatore locale.
Esordisce al Solutras la piemontese Gervasi Ecologica , specializzata in mezzi ecologici e ribaltabili con polipi. A completare l'Italia esposta a Lione restano solo i costruttori di tetti, assali, sponde idrauliche, prese di forza, gru e cilindri di sollevamento. In questo settore si possono citare Marcolin, che ha esposto i modelli Sigillo ed Eletta, e "soprattutto", spiega il titolare Luca Marcolin, "la nostra nuova collaborazione con la Benalu, che dopo un anno di test, per risolvere alcuni loro problemi, ha deciso di adottare le nostre coperture per i propri ribaltabili".
Cramaro ha esposto l'OverQuick, il sistema di copertura elettro-pneumatico ad avvolgimento laterale per casse fino a 13,60 metri, oltre alla nuova App da smartphone, che comanda in remoto dal cellulare tutte le operazioni di apertura e chiusa dei tetti. Stefen ROR ha esposto un autosterzante LM che offre una tara minore di 40 chili.
Interpump Group, il maggiore produttore mondiale di pompe a pistoni professionali ad alta pressione, ha mostrato le varie gamme del Gruppo (prese di forza, cilindri, valvole, raccordi, pompe ad alta pressione), essendo uno dei principali gruppi operanti sui mercati internazionali nel settore dell'oleodinamica.
Binotto ha portato a Lione la nuova generazione di cilindri per ribaltabili B3, che è una versione avanzata del design Binotto per cilindri telescopici, combinato con un sistema unico di ammortizzazione interna per i cilindri doppio effetto a singolo stelo. Questa generazione previene i forti impatti e le conseguenti vibrazioni dannose per il sistema e il veicolo. I cilindri telescopici frontali B3 hanno un sistema speciale di guide e guarnizioni, di un design più leggero (fino a 3% del peso in meno) e un sistema di ammortizzazione interno (cushion system), offrendo maggiore stabilità, sicurezza e durevolezza, unitamente a una riduzione dei costi di manutenzione. Possono inoltre lavorare ad alta velocità, con maggiore sicurezza e silenziosità. Chiudiamo la rassegna francese con i costruttori di gru Fassi, Ferrari, Cormach, Effer e PM, che hanno esposto alcuni modelli attraverso i loro importatori locali.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2789

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed