TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La gomma per pneumatici cresce nel deserto

E-mail Stampa PDF

Guayule coltivazioneBridgestone ha prodotto il primo pneumatico che rispetta ambiente e biodiversità. La gomma viene ricavata da una pianta che cresce nelle zone desertiche.

La casa giapponese ha annunciato di aver prodotto i primi pneumatici per autovetture contenenti una mescola particolare e innovativa, che usa una gomma ricavata dalla guayule, una pianta tipica di alcune zone aride. Bridgestone ha creato il primo prototipo nell'esteate 2015 nel Centro Tecnico di Tokyo e il costruttore intende produrre entro il 2050 pneumatici solo con materiali sostenibili, coinvolgendo tutta la sua gamma di prodotti e le loro applicazioni, dalle auto ai veicoli industriali alle moto.
Bridgestone, alla ricerca di fonti alternative da cui ricavare la gomma naturale, crede molto nelle potenzialità del guayule. L'azienda nipponica ha acquistato un terreno di circa 114 ettari presso la città di Eloy (Arizona, Stati Uniti), dove ha costruito un centro agro-tecnico per lo sviluppo e lo studio della coltivazione e produzione del guyayule.
Dall'arbusto nativo del deserto messicano e del sud-ovest degli Stati Uniti si estrae la gomma dalla corteccia e dalle radici, garantendo una qualità simile a quella prodotta dall'albero Hevea brasiliensis (quello usato oggi per produrre la gomma). La possibilità di coltivare il guayule nelle regioni aride e desertiche, consente di proteggere la biodiversità e ridurre lo sfruttamento intensivo delle zone tropicali. All'utilizzo di guayule negli pneumatici stanno lavorando anche Versalis, Yulex Corporation e Pirelli, con l'obiettivo di realizzare un impianto produttivo in Sud Europa.

Davide Debernardi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1813

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed