TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il cronotachigrafo entra nello smartphone

E-mail Stampa PDF

Cronotachigrafo VDO DTCO22 smartphoneLa versione DTCO 2.2 riduce di un terzo il tempo di scaricamento dei dati, permettendo di farlo anche da remoto, offre un nuovo menu di navigazione e mostra la posizione del veicolo. Informa l'autista sui tempi di guida trascorsi e rimanenti, anche tramite applicazione per Android e iOS.


Il cronotachigrafo digitale si sta avvicinando sempre più a un computer di bordo, come mostra l'ultima versione dell'apparecchio proposto dalla VDO e denominato DTCO 2.2. La funzione più interessante per l'autista è il Counter, che lo tiene costantemente informato sulle ore di guida e di riposo e sui tempi di sosta trascorsi su traghetti e treni. L'apparecchio permette di visualizzare il tempo di guida che resta prima della pausa successiva.
Un'altra innovazione è la possibilità attivare le funzioni del cronotachigrafo non solo tramite il touchscreen o i comandi al volante (come si poteva fare finora), ma anche attraverso specifiche applicazioni per smartphone che sono state sviluppate dalla stessa VDO e che sono diffuse gratuitamente per Android e iOS.
VDO ha già presentato cinque applicazioni per smartphone: TIS-Web Fleet, che permette di comunicare tra gestore flotta ed autista e invia i dati della carta del conducente direttamente al sistema TIS-Web; VDO Drive, che visualizza in tempo reale sul display dello smartphone i tempi di guida e di riposo; VDO DriveTime, che permette al gestore della flotta di consultare tramite smartphone la posizione di tutti i veicoli, le distanze percorse e la disponibilità di tempo di guida degli autisti; VDO Workshop, che permette alle officine di consultare le informazioni tecniche del cronotachigrafo; TruckYa, che permette agli autisti di visualizzare e condividere in tempo reale informazioni sulle aree di sosta autostradali e anche di visualizzare sul proprio smartphone il tempo di guida residuo.
Il terzo passo dell'evoluzione del cronotachigrafo è la possibilità di comunicare con il veicolo, attingendo alle informazioni sulla posizione (tramite sistema satellitare), sui consumi di carburante, sul peso totale del veicolo e sulla diagnostica. Queste informazioni vengono inviate al sistema di gestione flotta TIS-Web. VDO ha anche accelerato i tempi di scaricamento dei dati del 30%. Il nuovo cronotachigrafo sarà disponibile da luglio 2015.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 7400

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed