TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuovi pneumatici Michelin per semirimorchi con RFID

E-mail Stampa PDF

Michelin pneumatico XMultiTIl costruttore francese presenta la serie X Multi T per assi di semirimorchi dei veicoli che operano sulle medie distanze. Offrono una nuova mescola e il tag RFID integrato, che memorizza tutti i dati relativi a ogni singola copertura.


La denominazione X Multi indica la serie di pneumatici Michelin dedicati ai trasporti regionali, ossia quelli che avvengono dai 100 ai 700 chilometri con veicoli industriali equipaggiati con diversi allestimenti. Per questa nuova generazione, il costruttore francese ha già posto in commercio le coperture per asse motrice e sterzante, ora presenta la versione disegnata per le ruote dei semirimorchi, che sostituisce il modello XTE 3 lanciato nel 2007. La copertura è disponibile dal 1° luglio nella dimensione 385/65R22.5, quella che Michelin ritiene la più diffusa sul mercato.
Rispetto alla generazione precedente, la X Multi T offre una migliore percorrenza chilometrica – stimata da Michelin nel 15% - grazie alla innovativa mescola Carbion e una riduzione del consumi di carburante. Anche in quest'ultimo caso, il costruttore fornisce la percentuale del 15%, ossia mediamente 0,7 litri per cento chilometri che, in termini concreti, significa 1100 euro per veicolo. Inoltre, il disegno del battistrada assicura una migliore aderenza longitudinale e trasversale e un buona uscita dell'acqua. A proposito della sicurezza, Michelin sottolinea che gli pneumatici del semirimorchio contribuiscono per il 45% alla frenata dell'autoarticolato.
Poiché quasi la metà delle coperture dei semirimorchi è ricostruita, il costruttore pone molta attenzione all'architettura e alla costruzione della carcassa che, come è ormai regola di Michelin, consente sia la riscolpitura, sia la ricostruzione. Il costruttore nota che gli pneumatici dei semirimorchi sono quelli che subiscono il trattamento più ruvido: per esempio possono strisciare nelle rotonde o toccare marciapiedi o rilievi nelle manovre. Perciò, la qualità della struttura è fondamentale.
Per quanto riguarda l'etichettatura europea, il modello X Multi T ha B come valore della resistenza al rotolamento (contro la C della generazione precedente), B come frenata sul bagnato e 69 come decibel prodotti dal rumore di rotolamento. Inoltre, è marcato M+S per la guida invernale.
Un'interessante innovazione è l'inserimento su tutti gli esemplari, già in fase di fabbricazione, di un tag RFID, che consente la scrittura e la lettura d'informazioni tramite radiofrequenza. In pratica, chi monta, utilizza e svolge la manutenzione degli pneumatici può leggere e scrivere nel tag – tramite apparecchi standard – dati come la data di produzione, d'installazione, riscolpitura, di ricostruzione, piuttosto che la targa del veicolo su cui è montato. Queste informazioni si possono poi riversare nel sistema informatico aziendale di gestione della flotta. Alcune prove svolte da Michelin mostrano che l'uso del tag RFID (che è passivo, quindi non richiede alimentazione elettrica) riduce i tempi di gestione della manutenzione dello pneumatico da venti a quattro minuti per veicolo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 4711

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed