TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Completato progetto treno autonomo in Australia

E-mail Stampa PDF

La società mineraria australiana Rio Tinto ha implementato con successo il sistema di guida autonoma AutoHaul per i convogli ferroviari che trasportano ferro dalle miniere ai porti senza conduttore, lungo un tragitto di ottocento chilometri.


Rio Tinto treno ferro AustraliaRio Tinto Iron Ore Rail, Port & Core Services ha inaugurato il trasporto ferroviario a guida autonoma nel luglio del 2018 e nella seconda metà dell'anno ha progressivamente aumentato i viaggi dei treni senza conduttore in Australia occidentale, usando il sistema AutoHaul, percorrendo complessivamente un milione di chilometri. Lo ha fatto con convogli propri sulla rete di sua proprietà nella regione australiana del Pilbara, che collega sedici miniere di ferro con quattro porti. Questa prima applicazione al mondo di treni a guida autonoma sulle lunghe distanze ha ottenuto, secondo la società australiana, un pieno successo, come spiega Ivan Vella, amministratore delegato di Rio Tinto Iron Ore Rail, Port & Core Services: "L'applicazione di AutoHaul sulla la nostra rete è un forte segnale dello spirito pionieristico di Rio Tinto. È stato impegnativo automatizzare una rete ferroviaria di queste dimensioni in una località remota come la Pilbara, ma i primi risultati indicano un potenziale significativo per migliorare la produttività, fornendo maggiore flessibilità del sistema e riducendo i colli di bottiglia".
La società mineraria continuerà anche nel 2019 a perfezionare il sistema di guida automatica dei treni, ma ha precisato che non licenzierà i conduttori a causa dell'implementazione di AutoHaul. Questo programma ha richiesto un investimento di 940 milioni di dollari. Il percorso medio di ogni treno è di ottocento chilometri, con un tempo medio di quattordici ore, che comprende le operazioni di carico e scarico. I locomotori equipaggiati con AutoHaul hanno telecamere di bordo che ne permettono il controllo continuo da una centrale operativa remota. Inoltre, tutti gli attraversamenti ferroviari pubblici sulla rete sono dotati di telecamere a circuito chiuso e sono stati aggiornati ai più elevati standard di sicurezza.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1223

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed