TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Hupac aumenta controlli sui migranti

E-mail Stampa PDF

La società intermodale svizzera rileva un aumento di persone che cercano di attraversare i confini sui suoi treni e ha deciso di aumentare i controlli con sistemi di videosorveglianza e anti-intrusione e con vigilanza rinforzata.


Hupac terminal Busto altoNelle ultime settimane sono aumentati in Italia i casi di migranti scoperti su treni diretti verso il Nord Europa dai terminal dell'Italia settentrionale. Per esempio, il 27 giugno i dipendenti del terminal di Busto Arsizio hanno trovato cinque persone in un container della DSV, dove erano entrati praticando un foro nella parete superiore. Un altro punto caldo è il terminal di Domodossola. Il giornale locale Ossola24 afferma che migranti sono stati trovati anche sui treni fermi nel terminal piemontese e o in quello svizzero di Briga. Questi episodi spingono Hupac a rinforzare i controlli, perché "il viaggio dei migranti sui treni merci rappresenta un rilevante problema per la sicurezza. Le persone salgono sui treni fermi in tratta, all'esterno dei terminal. Ciò rappresenta un grosso rischio sia per l'incolumità dei migranti che per le conseguenze che ne potrebbero scaturire, quali perturbazione nella circolazione dei treni, danni ai veicoli, alla merce, all'infrastruttura ferroviaria".
La società interviene all'interno del terminal installando sofisticati sistemi di videosorveglianza e anti-intrusione, con ronde perimetrali e piantonamento costante e maggiori controlli all'accesso. Inoltre, la società svizzera collabora strettamente con le imprese ferroviarie e le autorità delegate alla sicurezza ferroviaria, con la scopo di identificare le zone a rischio e prendere contromisure, e partecipa attivamente ai gruppi di lavoro internazionali con il preciso obiettivo di delimitare questo fenomeno.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1082

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed