TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

GTS acquista locomotori e punta alla Borsa

E-mail Stampa PDF

La compagnia ferroviaria pugliese rivela i buoni risultati del 2015 e annuncia i programmi per il prossimo anno. Aumenta il parco rotabile e aprirà una società internazionale.


GTS Rail treno container locomotoreIl programma della GTS per il 2016 è molto intenso e per la sua applicazione l'azienda ferroviaria pugliese si sta muovendo già ora. Il 27 novembre 2015, infatti, ha firmato un ordine a Bombardier per tre locomotori Traxx 483, che comprende anche la manutenzione completa per dieci anni, per un valore complessivo di tredici milioni di euro. La consegna delle macchine avverrà nel dicembre 2016. L'azienda ha anche avviato i lavori per la costruzione dell'Officina Manutenzione Rotabili nel sito di Bari Lamasinata, che comporta un investimento di 1,8 milioni di euro e che sarà completata entro giugno 2016. Oltre a lavorare sul parco aziendale di undici locomotori e 330 carri, questa officina offrirà servizi a terzi.
GTS ha in serbo novità anche nell'organizzazione aziendale e azionaria. La società annuncia l'avvio dell'attività di pre-produzione per GTS Rail International, una controllata che assume quindici persone e che ha l'obiettivo d'iniziare alla metà del 2017 la produzione in Svizzera. Procede anche il percorso di quotazione in Borsa, con il completamento della procedura Elite, che è il primo passo per entrale nel listino italiano.
Dal punto di vista operativo, la compagnia ferroviaria annuncia alcune importanti novità. Dal 1° febbraio 2016 le circolazioni tra Milano e Bari aumenteranno da tre a quattro, mentre nella seconda settimana di marzo quelle da Piacenza a Pomezia e Marcianise aumenteranno da sette a nove. In quest'ultimo caso cambierà anche l'impostazione dei treni: mentre oggi svolgono uno scalo commerciale a Pomezia, per poi proseguire verso Marcianise, da marzo ci saranno convogli dedicati e solo in due casi avverrà lo scalo intermedio. Nei collegamenti internazionali, GTS aumenterà dall'ultima settimana di gennaio 2016 i viaggi da Melzo a Rotterdam RSC, da tre a cinque la settimana, con trazione di SBB Cargo International.
GTS ha anche rivelato i numeri del 2015, anno in cui ha prodotto 1436 treni nazionali e 1670 internazionali, trasportando 69mila spedizioni. La società ha svolto direttamente trazioni per 1,2 milioni di chilometri. Il fatturato al 31 dicembre è previsto in 79,5 milioni di euro, con un aumento dell'otto percento rispetto allo scorso anno e con un Ebitda del sette percento.
Per il 2016, la società ha l'obiettivo di portare il fatturato a 16 milioni di euro, operando 1898 treni nazionali e 2002 internazionali e svolgendo la trazione per 1,45 milioni di chilometri. Saranno in crescita anche le spedizioni, con l'obiettivo di portarle a 92mila. "La quota modale di meno del 5% della ferrovia, unita ad un progressivo disimpegno dell'incumbent e a barriere all'ingresso di nuovi players, aprono per GTS scenari di crescita incredibili", commenta la società in una nota. "I produttori e logistici chiedono sempre più una modalità di trasporto intermodale che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, efficiente, flessibile ed economica".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 2007

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed