TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La Liguria vuole raggiungere sei milioni di teu

E-mail Stampa PDF

Genova porto Lanterna lato mareL'autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale annuncia che ad agosto 2019 è ripresa la crescita dei traffici container dopo il crollo del ponte Morandi e l'obiettivo è raddoppiare i volumi entro il 2026, considerando anche Savona.

 


Un anno dopo il disastro, il porto di Genova ha ripreso a marciare: a luglio lo scalo ha pareggiato il traffico di container precedente al crollo del ponte Morandi e ad agosto è tornato a crescere. Lo ha dichiarato il presidente dell'Asp del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, affermando che il porto prevede di chiudere il 2019 con una movimentazione di 2,7 milioni di teu, ossia 200mila in più del 2018. Per il futuro, Signorini ha dichiarato all'Ansa che entro il 2026 i due porti sotto la sua Autorità, ossia Genova e Savona, potranno raggiungere i cinque o sei milioni di teu, grazie ai nuovi terminal portuali e al potenziamento delle infrastrutture terrestri.
Un primo duplice passo in avanti avverrà entro la fine di quest'anno con l'apertura del terminal di Vado Ligure, a Savona, e di Calata Bettolo, a Genova, che potranno movimentare rispettivamente 800mila e 900mila teu. Poi si completerà il potenziamento dei terminal genovesi Sech e Pra' (entrambi controllati da Psa). Ciò porterà, secondo Signorini, a raggiungere entro un anno la capacità annuale di tre milioni e mezzo di teu. L'attivazione del Terzo Valico ferroviario aumenterà la capacità del porto di un altro milione di teu, mentre la successiva realizzazione delle nuove dighe foranee di Genova e di Vado Ligure, unite al potenziamento della ferrovia tra Tortona e Milano, poteranno la capacità del sistema portuale della Liguria occidentale ai cinque-sei milio di teu annunciati. Signorini ha ricordato che già oggi a Genova approdano compagnie del calibro di Maersk, Cosco, Singapore e Msc.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 915

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca