TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rallenta la crescita del trasporto merci in Italia

E-mail Stampa PDF

Autostrada Autovie Venete camionL'Osservatorio Trasporti di Confcommercio mostra nel primo semestre del 2019 un aumento del trasporto merci dello 0,5%, la percentuale più bassa degli ultimi tre anni, con picchi negativi soprattutto nel Sud. La prestazione migliore viene dall'autotrasporto.


Una crescita dello 0,5% è al limite della stagnazione e se confrontata con gli anni precedenti rappresenta un arretramento: infatti, nel 2018 il trasporto merci italiano è aumentato dell'1,2%, nel 2017 del 3,5% e nel 2016 del 4,1%. Se analizziamo le singole modalità di trasporto, emerge che il valore positivo dipende solo dal trasporto stradale, che nel primo semestre è cresciuto del 2,6%, mentre gli altri modi sono in rosso: aereo -5,3%, ferrovia -4,1% e mare -2,2%. Questa tendenza era già emersa lo scorso anno, perché anche in quel caso la crescita era dovuta solamente alla strada (+2,3%), mentre aereo e mare sono rimasti sostanzialmente fermi e la ferrovia è calata dell'1,1%. La situazione non migliora guardando i giudizi e delle aspettative degli operatori dove nell'autotrasporto le valutazioni sono al livello più basso degli ultimi tre anni.
Un altra tendenza che emerge dall'Osservatorio Trasporti è l'aumento della distanza tra nord e sud del Paese. Lo si vede soprattutto dai dati sul traffico nei porti, dove la movimentazione nel Mezzogiorno è calata di nove punti percentuali nel 2018 rispetto all'anno precedente. Per quanto riguarda l'identità delle imprese, Confcommercio rileva che nel trasporto si riduce il loro numero, ma aumenta la quota delle società di capitali che nell'autotrasporto (dove opera il maggior numero di aziende) aumenta dal 20,4% del primo semestre del 2017 al 23,3% dello stesso periodo del 2019.
"I segnali contrastanti tra il trasporto merci e passeggeri, anche sul riequilibrio modale, confermano l'urgenza di mettere in campo nuove misure realmente efficaci per la promozione del trasporto combinato di merci via mare e via ferro", commenta il vice-presidente di Confcommercio e di Conftrasporto, Paolo Uggè. "Inoltre, mentre nel Canale di Suez si registrano aumenti dei traffici a doppia cifra, il calo di merci registrato nei porti italiani, soprattutto al Sud, suona più di un campanello d'allarme per la competitività del nostro Paese".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 811

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed