TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calano le le navi con bandiera italiana

E-mail Stampa PDF

Augusta porto petrolieraSecondo i dati di Confitarma, la flotta nazionale è diminuita del 3% nel 2015 ma se le stime sui primi mesi del 2016 sono positive.


Consistenza della flotta di bandiera, Registro Internazionale e tematiche ambientali sono state le tematiche al centro dell'ultima assemblea di Confitarma (confederazione italiana armatori) che si è svolta in forma privata a Roma. Nell'occasione, il presidente Emanuele Grimaldi ha evidenziato come a fine 2015 la flotta di bandiera italiana si sia attestata sui 16,5 milioni di tonnellate di stazza lorda, un calo di circa il 3% rispetto ai 17,2 milioni di raggiunti a fine del 2014, anno che peraltro già scontava una flessione di circa l'8% sul precedente. Ciononostante, ha sottolineato Grimaldi, le stime nei primi mesi del 2016 indicano un trend positivo della consistenza della flotta.
"È evidente che lo shipping italiano, come quello mondiale, al momento risente di una fase economica globale molto particolare di grave crisi specie nel settore delle rinfuse secche, ove la ripresa dei noli stenta a decollare", ha affermato il presidente di Confitarma, che poi ha aggiunto: £Peraltro vi sono comparti come quello delle crociere e dei traghetti ro-ro che continuano a registrare trend di crescita".
Affrontando il tema delle modifiche al Registro internazionale delle navi e nell'illustrare l'iter legislativo della Legge europea, Grimaldi ha ribadito che risultano "poco comprensibili iniziative che, in nome di una formale difesa dell'occupazione di marittimi italiani, potrebbero comportare un risultato opposto, con la perdita di migliaia di posti di lavoro, a seguito del passaggio ad altra bandiera di molte navi italiane". Il riferimento al rivale Vincenzo Onorato è chiaro ed evidente.
A proposito delle altre attività più strettamente associative, Grimaldi ha poi annunciato anche l'istituzione di un gruppo ad hoc in seno a Confitarma dedicato alle tematiche ambientali che sarà presieduto da Lorenzo Matacena, cui spetterà il compito di condurre approfondimenti sia dal punto di vista tecnico che politico.
L'assemblea pubblica di Confitarma si terrà il prossimo 24 ottobre a Roma e in quella occasione interverranno sia il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, che il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1702

Camionsfera TV

Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed