TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Logistica urbana sostenibile espone al Solutrans

E-mail Stampa PDF

All'appuntamento dell'autotrasporto di Lione hanno partecipato diversi costruttori di veicoli e allestitori con soluzioni dedicate alla distribuzione delle merci in città, con una particolare attenzione alla connettività e all'ambiente.


Durisotti TBox Solutrans 2017Il commercio elettronico ha dominato anche la quattordicesima edizione del Solutrans di Lione, in un Paese dove le vendite online sono in costante crescita. Un recente studio indica che circa 37 milioni di internauti hanno fatto acquisti via computer, palmare o smartphone. Più di 8 su 10, pari a quasi l'83 per cento. Con una crescita di più di un milione di persone in un anno.
"Le consegne a domicilio rappresentano fino al 20 percento del costo globale del trasporto, utilizzano 100mila veicoli per 300mila consegne giornaliere in una città come Parigi", spiega Joseph Libner a capo del Gruppo omonimo. Il trasporto dedicato all'ultimo miglio è, quindi, diventato un laboratorio a cielo aperto in cui molti operatori testano novità, progetti e sviluppano il futuro della mobilità cittadina. In questo campo il costruttore francese Libner è da sempre all'avanguardia, come i Gruppi Gruau, Durisotti e ECP.
Libner ha presentato in fiera il nuovo 'porteur', vettore, denominato BIL (Base Intelligente Logistique). Già provato sul campo dall'operatore logistico Dachser, questo è un mezzo da 19 tonnellate di massa complessiva che insieme alle merci su otto pallet (con portata di 600 kg), trasporta un piccolo veicolo elettrico per le consegne di 2,43 metri di lunghezza e 1,73 di larghezza, che utilizza camion più grande come deposito viaggiante o mini piattaforma logistica. Giunto in un quartiere inizia il turno di distribuzione e si sposta anche nelle vie pedonali, offrendo un'autonomia di dieci ore di lavoro o 122 chilometri.
Gruau, che ha da pochi mesi rilevato la proprietà del Gruppo piemontese Onnicar, e trasforma 54mila veicoli all'anno in venti siti, ha proseguito la sua ricerca sulle alimentazioni alternative e ha proposto il progetto Electron II. Per tale progetto è stata fondata nel 2011 la Gruau Electric, che mobilita una quarantina di persone e comporta un investimento di 6,5 milioni di euro in cinque anni. Così è nato il veicolo commerciale da 3,5 tonnellate completamente elettrico e configurabile. Al Solutrans lo ha mostrato nella versione definitiva su autotelaio Fiat Ducato.
Gruau Electron2 Solutrans2017Il veicolo elettrico di Gruau usa una serie di batterie al litio ferrofosfato (LFT) da 400 Volt in tre capacità: da 38 a 58 kWh per oltre 150 chilometri di autonomia, che salgono di altri 50 km con il sistema di ricarica ad alto rendimento in una ora su una linea da 22kW. Si può allestire come ribaltabile, furgone, isotermico, trasporto disabili e persone, ambulanza e officina mobile. Fra le caratteristiche della versione 2017 troviamo i servizi aggiuntivi legati alla 'mobilità aumentata', ovvero alla gestione intelligente della ricarica in base al compito da svolgere, alla definizione dell'itinerario ottimale per ridurre il consumo di energia e alla visione in 3D, legata all'assistenza a distanza programmata, per la piccola manutenzione da fare in prima persona.
Durisotti, società da 20mila trasformazioni l'anno, ha presentato a Lione il T-Box, finalista al premio dell'Innovazione del Solutrans 2017. È un mezzo multi-servizio che migliora le condizioni di lavoro del guidatore. Il veicolo permette una distribuzione più rapida e fluida che favorisce una ergonomia di alto livello. Premendo solo un bottone, la zona di stoccaggio esce dal furgone e si rende accessibile dall'esterno sia in coda sia sui lati, così l'autista non deve più salire e scendere dal mezzo per ogni singola consegna. Le corsie estraibili sono realizzate in materiali ecocompatibili come la fibra di lino e l'alluminio. Il volume si adatta alle esigenze di ogni cliente e varia da 6 a 16 metri cubi. Questa soluzione può essere installata anche su veicoli elettrici.
ECP MT15 Solutrans 2017Il Gruppo ECP ha portato l'MT15 su telaio della belga Addax, un piccolo mezzo da distribuzione totalmente elettrico e specifico per il trasporto isotermico. È lungo 3,60 metri, largo 1,40 e alto 2,39 e ha una capacità di carico di 650 chili, con una impronta al suolo di 5 metri quadrati e un volume utile di 4 metri cubi. Viaggia a 70 chilometri orari con autonomia di 110 chilometri. Il veicolo ricarica le batterie del gruppo frigo in due ore e mezza e porta anche due persone a bordo. Le batterie hanno una capacità di 10,2 o 14,4 kWh, mentre la potenza del motore trifase asincrono è di 8 o 9 kW.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1247

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed