TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuovo rinvio del Sistri, questa volta al 2019

E-mail Stampa PDF

La Legge di Bilancio 2018 rimanda l'applicazione del sistema di tracciamento telematico dei rifiuti di altri dodici mesi e delle relative sanzioni.


GPL autocisterna Actros strada pratoLa tragicomica esistenza del Sistri viene ancora artificialmente tenuta in vita da un nuovo rinvio della sua piena applicazione, comunque impossibile perché il nuovo sistema telematico non è pronto. Così, la Legge di Bilancio 2018, che di fatto incorpora anche il Milleproroghe, rinvia al 31 dicembre 2018 l'applicazione delle sanzioni per le imprese, anche di trasporto, che non applicano il sistema telematico, continuando a utilizzare il sistema cartaceo tradizionale. Precisiamo che restano comunque in vigore le sanzioni per chi non si iscrive al Sistri (anche senza usarlo) e per chi non ne paga il contributo annuale; tali sanzioni sono in vigore dal 2015, anche se ridotte del cinquanta percento.
Un altra novità riguarda nuove norme per la semplificazione del Sistri, permettendo la scrittura digitale del registro di carico e scarico e la trasmissione della quarta copia del formulario di trasporto anche tramite posta elettronica certificata. Il Decreto introduce la prescrizione del pagamento del contributo dopo dieci anni e prevede l'adozione di misure per il recupero dei contributi non corrisposti dalle aziende. Prima di procedere alla riscossione coattiva, il ministero dell'Ambiente invierà un sollecito di pagamento, attivando strumenti di conciliazione giudiziale.
La Legge di Bilancio proroga anche la data di subentro del nuovo gestore del Sistri al 31 dicembre 2018. Entro tale giorno dovrà terminare il contratto con Selex Service Management, mentre all'attuale concessionaria viene assicurato anche per il 2018 un anticipo di dieci milioni di euro.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1553

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed