TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Selex gestirà il Sistri per un altro anno?

E-mail Stampa PDF

Il Gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle afferma che un emendamento alla Legge di Stabilità, non ancora approvato, prorogherebbe alla società di Finmeccanica la gestione del sistema telematico di tracciamento dei rifiuti.


Computer tastiera manoIl fantasma della Selex, la società di Finmeccanica che ha sviluppato il sistema telematico mai entrato in funzione, potrebbe aleggiare sul Sistri per almeno un altro anno, se passerà un emendamento di proroga presentato alla Legge di Stabilità. "Ecco spuntare in Stabilità un emendamento che allunga di un anno la vita del contratto a Selex", annuncia la deputata Patrizia Terzoni del M5S. "Come volevasi dimostrare, il Governo non è riuscito a sbrogliare il nodo Sistri, nonostante le tante belle dichiarazioni e l'esigenza definita incontrovertibile di avere una tracciabilità dei rifiuti".
L'esponente dei Cinquestelle ha presentato un'interrogazione in Commissione Ambiente sulla lentezza della procedura di appalto per realizzare e gestire quello che dovrebbe essere il nuovo Sistri, sottolineando anche alcune questioni "mai affrontate", come spostare il server del Sistri, che sarebbe ancora posto in uno stabile a Roma di proprietà della Selex. "A questo punto – aggiunge Terzoni - dato che i tempi per la nuova gara c'erano, pensiamo che non sia incompetenza, ma malafede e necessità di dare un altro anno di respiro a Selex e quindi a Finmeccanica".
La deputata conclude affermando che "sono migliaia le imprese che subiscono da anni disservizi e maggiori costi a causa di un sistema che non funziona. Chiediamo che la Selex sia quantomeno obbligata a prevedere miglioramenti tecnologici, cioè il superamento delle chiavette usb e delle blackbox, che rendono obsoleto l'attuale sistema e che slittino anche le sanzioni durante quest'ennesima proroga".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 3498

Camionsfera TV

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed