TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

A Piacenza in mostra autotrasporto calcestruzzo

E-mail Stampa PDF

Dall'8 al 10 novembre 2018 si svolgerà alla Fiera della città emiliana il Salone Gic, che esporrà le tecnologie per lavorare e trasportare il calcestruzzo.

Mercedes Arocs betoniera 4assiSi parte sempre in anticipo se si parla delle fiere di settore organizzate a PiacenzaExpo, la sede della fiera emiliana alle porte di Piacenza poco distante dall'autostrada A1. Soprattutto se l'organizzatore è Fabio Potestà, direttore della Mediapoint & Communications, la società a capo sia di questo evento, le Giornate italiane del calcestruzzo, ma anche del Gis (le Giornate italiane e del sollevamento) e del Geofluid. Tre importanti e quotate fiere internazionali che si svolgono a Piacenza.
La prima, dall'8 al 10 novembre 2018, sarà la seconda edizione del Gic, l'unica manifestazione italiana dedicata alle macchine, alle attrezzature, ai prodotti e alle tecnologie per l'industria del calcestruzzo, la prefabbricazione e il ripristino delle strutture in calcestruzzo armato, anche in zone sismiche. La formula resta invariata: un'esposizione verticale ma al tempo stesso trasversale, per un settore specifico che per le sue molteplici implicazioni parallele si apre su un indotto molto ampio e variegato. Ad ora a sei mesi dall'inizio della manifestazione, hanno già aderito oltre 110 espositori. "I numeri della prima edizione sia in termini di espositori sia di visitatori, sono stati molto soddisfacenti", spiega Fabio Potestà. "Per questa ragione contiamo di superare quest'anno i 200 espositori diretti, arrivando più che a raddoppiare lo spazio espositivo del GIC 2018 rispetto all'edizione precedente".
I più recenti dati Atecap (Associazione tecnico economica del calcestruzzo preconfezionato) guardano con ottimismo allo sviluppo del settore. L'economia italiana sembra infatti finalmente aver imboccato la via della ripresa per avviare un piano di investimenti pubblici per adeguare la rete infrastrutturale e mettere in sicurezza il patrimonio edilizio, soprattutto nei territori a rischio sismico e idrogeologico. Confermano questa tendenza gli stanziamenti pubblici previsti dalla Legge di Bilancio 2018 che ammontano a 140 miliardi di euro per i prossimi 15 anni: risorse da destinare in particolare alle infrastrutture per la sicurezza del territorio e delle scuole e alla manutenzione delle reti di trasporto. Considerando gli stanziamenti di 140 miliardi di euro e i segnali positivi del mercato, il Centro Studi Ance e i principali Istituti di Ricerca stimano per il 2018 una crescita del mercato delle costruzioni pari al 3%, di cui beneficerà naturalmente anche l'intera filiera del calcestruzzo, che comprende una miriade di aziende con un ampissimo organico.
Le aziende che si riconoscono in Federbeton sono 4.000, con una produzione di materiali che supera i 10 miliardi per un fatturato complessivo di 9.772 milioni di euro e 45.500 addetti. Sono oltre tre milioni gli edifici residenziali costruiti senza criteri antisismici in zone esposte ad alto rischio di terremoti. È eloquente, in questo senso, un dato reso noto dalla Commissione Europea: per ogni euro investito in prevenzione se ne risparmiano quattro, se si calcolano le spese legate all'emergenza post sisma, alla ricostruzione e al successivo risarcimento dei danni nel caso di mancata prevenzione, a evento sismico avvenuto. Ma non solo: la necessità di manutenzione riguarda anche le infrastrutture, dove è necessario intervenire con adeguati monitoraggi e piani di manutenzione programmata, per prevenire il rischio di eventuali cessioni strutturali: un tema che tocca in modo particolare la rete stradale e autostradale, i ponti e i cavalcavia quotidianamente percorsi da mezzi pesanti, da auto private e autobus turistici.

Massimiliano Barberis

 

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio

Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 601

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed