TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

D’Agostino contro l’Ue sulle autostrade del mare

E-mail Stampa PDF

Il vicepresidente di Espo critica la scelta comunitaria di finanziare solo collegamenti marittimi per il trasporto combinato strada-mare fra porti di diversi Paesi dell'Unione.


Trieste porto banchina semirimorchio turcoZeno D'Agostino, presidente dell'Autorità si Sistema Portuale del del Mar Adriatico Orientale e vice-presidente di Espo (l'associazione europea dei porti), durante un convegno organizzato all'interno di Port & Shipping Tech a Genova, si è apertamente schierato contro la politica dell'Unione Europea in tema di autostrade del mare. Il suo intervento aveva nel mirino la Commissione che dovrebbe dedicare maggiore considerazione e risorse agli scali italiani e, più in generale, al range portuale affacciato sul Mediterraneo. "Bruxelles deve capire che esiste anche una portualità del Sud Europa. Se vengono finanziate le autostrade del mare solo fra porti comunitari, questo è un incentivo fatto ad hoc per gli scali del nord", ha affermato D'Agostino.
"La Commissione Europea dedica la sua attenzione all'Iva che le Autorità portuali italiane dovrebbero pagare ma non vede che il concorrente di Algeciras e dei porti meridionali d'Italia è il Nord Africa. Non è semplice modificare questo tipo di assetti ma è necessario che l'Italia cominci a governare il proprio rapporto con Bruxelles e prima ancora che risolva i propri problemi interni in materia di portualità", ha aggiunto D'Agostino. A pochi giorni di distanza dalle parole del vicepresidente italiano di Espo è arrivato l'annuncio da parte della Banca europea per gli investimenti di un nuovo sostegno finanziario a un'autostrada del mare che collega Svezia e Finlandia. Nello specifico la Bei ha firmato un prestito di 70 milioni di euro con Kvarken Link Oy, una società di proprietà congiunta dei comuni di Umeå e Vaasa, per l'acquisizione di un nuovo traghetto per il trasporto di passeggeri e veicoli tra i loro due porti. Il nuovo traghetto passeggeri/auto di classe ice 800 (un cosiddetto RoPax di 150 metri) sarà costruito da Rauma Marine Constructions in Finlandia, con consegna prevista per il 2021 e opererà sotto la bandiera finlandese.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 830

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed