TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Danimarca ripristina in parte la circolazione di carri pocket

E-mail Stampa PDF

Dopo l'incidente sul ponte Great Belt, l'Autorità per la sicurezza danese ha vietato il trasporto ferroviario dei semirimorchi stradali in attesa di conoscere la cause, ma l'11 gennaio 2019 ha dato via libera alla compagnia ferroviaria Hector Rail. Per tutti ha ridotto i limiti di velocità e in caso di vento forte saranno fermati a tutti i collegamenti su rotaia.


Hectorrail treno intermodale campagnaL'Autorità per la sicurezza dei trasporti della Danimarca (Danish Trafikstyrelsen) ha disposto il divieto per l'uso di carri tasca (pocket o poche) nel trasporto ferroviario di semirimorchi stradali in attesa di controlli indipendenti e verifiche per tutti gli operatori che desiderano utilizzarli. L'11 gennaio ha però autorizzato la compagnia ferroviaria privata svesede Hector Rail a riattivare la circolazione dei suoi carri pocket dopo che la società ha inviato una documentazione in cui garantisce che il meccanismo di blocco delle unità di carica sia protetto in modo sicuro.
L'Autorità ha vietato la circolazione dei carri pocket dopo seguito all'incidente sul Great Belt Bridge del 2 gennaio 2019, quando un treno passeggeri delle Ferrovie danesi è stato colpito dai detriti di un convoglio merci in transito, uccidendo otto passeggeri e ferendone sedici. Gli investigatori della Polizia ritengono che l'incidente sia stato causato da uno o più rimorchi stradali non saldamente fissati ai carri pocket di tipo Sdggmrs in cui venivano trasportati. Test condotti su rimorchi non danneggiati hanno mostrato problemi analoghi.
Gli inquirenti stanno valutando il fatto che i venti estremamente burrascosi al momento dell'incidente (che hanno sconvolto il trasporto terrestre e marittimo in gran parte dell'Europa nordoccidentale), potrebbero aver portato il rimorchio non saldamente fissato a ostacolare parzialmente il percorso del treno passeggeri in arrivo. E questo nonostante i carri tasca per semirimorchi siano ampiamente utilizzati in tutta Europa e quindi del tutto sicuri e sperimentati. Del resto, il treno merci delle ferrovie tedesche DB Cargo coinvolto nell'incidente carico di casse di birra non è che uno dei trenta convogli che settimanalmente percorrono la linea e finora, in diversi anni, senza alcun problema. Comunque, prima della decisione delle autorità danesi, DB Cargo ha immediatamente sospeso il "treno della birra" di Carlsberg fino a che la causa dell'incidente non venga identificata, anche eventualmente, per adottare migliori soluzioni. Inoltre Trafikstyrelsen ha introdotto nuove regole operative per i treni merci che utilizzano la rotta tra le isole danesi, limitandole a 80 km/h in caso di vento forte e con ulteriori limiti per il trasporto cargo se le raffiche superano i 39 nodi. Tutte le operazioni saranno sospese al superamento dei 49 nodi.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2375

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca