TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Un RoRo ha rinnovato la concessione a Trieste

E-mail Stampa PDF

La controllata Samer Seaports & Terminals ha ottenuto la proroga del diritto di operare sul proprio terminal portuale fino al 2041.


UN roro traghetto banchina camionLa compagnia di navigazione turca Un RoRo, che svolge collegamenti fra Turchia e Nord Adriatico, ha annunciato che la propria controllata italiana Samer Seaports & Terminals (joint venture partecipata al 40% dal socio locale Samer) ha ottenuto il rinnovo della propria concessione portuale nel porto di Trieste fino al 2041. Lo scalo giuliano ogni settimana riceve navi ro-ro dai porti di Pendik, Ambarli e Mersin che vengono sbarcati e inoltrati via treno su un piazzale che occupa circa 175 mila mq di superficie.
La domanda di rinnovo della concessione avanzata da Samer Seaports & Terminals risale al 2016, quando aveva chiesto un prolungamento per 25 anni per il terminal di Riva Traiana e per quello attiguo (nel frattempo rilevato dal Gruppo Gavio) corrispondente al Terminal Frutta Trieste. Commentando questo rinnovo della concessione, l'amministratore delegato di Un RoRo, Selçuk Boztepe, ha sottolineato i vantaggi derivanti dall'utilizzo del porto di Trieste per gli esportatori turchi che possono usufruire della Free Zone, "uno status che non è possibile trovare in nessun altro porto del Mediterraneo".
Sempre secondo Boztepe, il valore complessivo delle merci trasportate in export dai servizi del vettore marittimo turco è cresciuto del 9% nel periodo compreso fra il 2000 e il 2016, un tasso maggiore di quello registrato dalla crescita generale dell'economia turca. Per quanto riguarda poi il 2017, le prestazioni dell'operatore marittimo turco sono migliorate, con un incremento del 10% dei volumi trasportati e del 20% del fatturato, e la stima per l'esercizio in corso è di mantenere lo stesso trend di crescita.
"Trieste è il più importante punto di accesso ai mercati europei per i nostri clienti e gli investimenti che abbiamo fatto, tra cui la gru transtainer recentemente installata al terminal di Riva Traiana, stanno dando i loro frutti: oggi operiamo 6 collegamenti ferroviari al giorno dallo scalo, dove ci siamo assicurati la possibilità di operare fino al 2041" ha concluso il numero uno di Un RoRo.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 1087

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed