TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Alsea denuncia ritardi in controlli sanitari aereo

E-mail Stampa PDF

L'associazione degli spedizionieri lombardi chiede al ministero della Salute e alla Regione Lombardia un rapido intervento per rendere più veloce il rilascio del Nulla Osta Sanitario per le merci trasportate in aereo.


Malpensa Cargocity alto ribalte camionSecondo una nota diffusa il 9 aprile 2018 dall'Alsea, da alcuni mesi le merci che richiedono il Nulla Osta Sanitario per l'importazione in Italia stanno subendo "ritardi insostenibili" con tempi medi d'attesa, per la merce non deperibile, di quattro giorni, che si allungano se viene richiesto un controllo fisico. "I traffici internazionali richiedono tempi rapidi, soprattutto quando si parla di spedizioni aeree", spiega la presidente dell'associazione Betty Schiavone. "Abbiamo lamentato il disagio degli operatori agli uffici competenti sul territorio ma la risposta è stata, comprensibilmente, che con il personale che hanno a disposizione non riescono a fare di più. La nostra Confederazione si è allora rivolta al ministero della Salute ed anche in questo caso è stato risposto che non hanno personale. È una risposta inaccettabile. Basterebbero poche persone in Lombardia per superare il problema; come si fa a dire che non hanno risorse se ogni pratica che gli operatori presentano deve essere accompagnata da un pagamento di diverse decine di euro?".
L'Alsea sottolinea che in Lombardia è svolto il 30% di tali controlli sulle merci che entrano in Italia e per farlo l'Ufficio di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera (USMAF) della Regione utilizza due medici e sei tecnici. Il rischio è che i ritardi spostino le merci su scali di altre Regioni, quindi l'Alesa ha chiesto al ministero della Salute d'intervenire. l'associazione ha anche scritto all'assessore regionale dei Trasporti, Claudia Maria Terzi, chiedendo distacchi dalle ASL. "Certo sarebbe una soluzione tampone ma almeno supereremmo l'emergenza auspicando che nei prossimi mesi il nuovo Governo adotti i provvedimenti necessari per dotare del personale gli uffici lombardi", conclude Schiavone.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 642

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed